Guida all'acquisto di iPhone usati

Se avete deciso di acquistare un iPhone usato seguite questa breve guida: eviterete così di trovarvi con un device bloccato che non potrete utilizzare.

L’acquisto di uno smartphone Apple di seconda mano può rivelarsi un’ottima scelta ma deve avvenire solo dopo le dovute verifiche. Sono molti gli estimatori dell’iPhone che dal 2007 ad oggi è stato proposto in diversi modelli con funzioni multimediali sempre più accattivanti: non da ultimo l’iPhone X, lo smartphone del futuro con schermo OLED e riconoscimento facciale. In prossimità di un nuovo lancio si moltiplicano le possibilità di acquistarne uno usato, infatti molto spesso i proprietari vendono il loro device per acquistare quello più recente. Con il sistema operativo iOS 7, Apple ha migliorato la protezione dei dispositivi integrando la funzione Activation Lock in base alla quale lo smartphone rubato non può essere utilizzato.

Come vedere se un iPhone è rubato

Se vi state chiedendo come capire se un iPhone è rubato sappiate che il tool che Apple aveva preposto a questo scopo è disattivato ma un aiuto arriva dal servizio dedicato alla permuta: Apple Renew. Nell’apposito format è possibile inserire il numero seriale o il numero IMEI che trovate nelle Impostazioni o digitando: *#06#. Se il vostro iPhone risulta disponibile per la permuta vuol dire che non è stato bloccato, se invece è bloccato le possibilità sono due: o state per comprare uno smartphone rubato oppure deve ancora essere sbloccato dal venditore. Il vostro interlocutore dovrà inserirà ID Apple e password.

iPhone usati: un acquisto che conviene?

La funzione presente su iCloud che abilita in modo automatico anche Activaction Lock è “Trova il mio iPhone”: se acquistate un iPhone e vi accorgete che sono attivi iCloud e “Trova il mio iPhone”, il device non può essere utilizzato da voi. Solo dopo aver effettuato il ripristino potrete digitare il nuovo ID Apple e comprare il device senza altre perplessità. Ma cosa fare dopo aver acquistato un iPhone usato? Verificare la garanzia e il funzionamento sono gli step fondamentali. Apple ha predisposto una sezione del sito in cui inserendo il numero di serie del cellulare si vede quando scade la garanzia. Inoltre, a pagamento, è possibile estenderla. Una diversa precauzione che serve all’acquirente per tutelarsi è formalizzare un documento firmato anche dal venditore in cui sono scritti i dati anagrafici delle due controparti e l’IMEI del dispositivo. Ma conviene comprare un iPhone usato? A questa domanda si può rispondere solo dicendo che la validità dell’affare dipende da molte variabili. Come è stato trattato da chi lo ha messo in vendita non è un dettaglio: se sono stati tenuti con cura questi device possono essere un ottimo acquisto. Lo stato di presentazione non è, però, l’unica variante da considerare: un iPhone troppo vecchio non rappresenta un acquisto interessante. Gli iPhone 7, 6S e 6 a tutt’oggi possono essere consigliati ma al di là dell’anno in cui sono stati lanciati bisogna capire il reale stato delle varie componenti. Per capire qual è il prezzo giusto per comprare un iPhone usati, vi consigliamo di leggere il nostro appofondimento sui prezzi degli iPhone usati.

iPhone X

L’usato ricondizionato e i vari gradi di usura

Per chi vuole risparmiare un iPhone usato ricondizionato compie egregiamente il suo lavoro. Infatti non solo vengono sostituite le parti che non funzionano ma viene testata ogni componente per garantire una condizione pari al nuovo. La stessa casa della mela mette in vendita melafonini ricondizionati sul proprio sito e lo stesso fanno altri famosi e-commerce. Quello che forse non tutti sanno è che agli iPhone rigenerati viene assegnato un grado di usura che va da A fino a C. Gli iPhone ricondizionati di grado A hanno un buon funzionamento ed una estetica molto simile a quella dei nuovi: non ci sono evidenti segni di usura e le funzionalità sono state ripristinate. Si tratta di un prodotto con la garanzia della casa. L’usura di grado B mostra uno smartphone con qualche segno e graffi ma funziona come se fosse nuovo. La garanzia, in questo caso, è quella del venditore. Infine ci sono gli iPhone con grado di usura C: hanno già alcuni anni e potrebbe essere necessario sostituire la batteria dopo poco tempo. Dopo aver comprato un iPhone, anche se venduto con la garanzia del venditore, è necessario verificare il funzionamento dei pulsanti, il touchscreen, la connettività, l’audio e tutto quanto concerne l’attività di questi device. Oggi gli iPhone sono gli smartphone alla moda più richiesti dagli utenti che desiderano avere cellulari tecnologicamente avanzati ma non vogliono impegnare una cifra elevata: ricorrere ai dispositivi ricondizionati può essere una interessante opportunità di risparmio.