375 Annunci

Link sponsorizzati

Offerte a Melfi

  • Calotte specchio retrovisore fiat punto 188

    Calotte specchio retrovisore fiat punto 188

    Vendo calotte specchio retrovisore per fiat punto 188 nuovissime , colore grigio argento

    Melfi

    Ieri, 22:27

    10 €

  • Pneumatico posteriore aprilia rs 50

    Pneumatico posteriore aprilia rs 50

    Vendo gomma posteriore dunlop al 60% per aprilia rs 50 e simili

    Melfi

    Ieri, 22:26

    20 €

  • Magnolia Bolo Coppia svuotatasche IVV

    Magnolia Bolo Coppia svuotatasche IVV

    Coppia svuotatasche della IVV, nuovi senza scatola. Pagati la coppia 120euro. Max serietà

    Melfi

    Ieri, 17:42

    35 €

  • Giochi ps3 Nintendo 3ds

    Giochi ps3 Nintendo 3ds

    Giochi ps3 fifa 16 15euro pes16 15euro fifa 14 10euro ferrari 10euro nintendogs Cats 3ds 10euro Usati pochissimo perche console si era rotta pari a nuovo, prezzo trattabile per più acquisti Massima serietà

    Melfi

    Ieri, 17:42

    10 €

  • Set scalpelli sds max

    Set scalpelli sds max

    Set scalpelli sds max berner. nuovi mai usati. come si vede da foto.

    Melfi

    Ieri, 14:23

    80 €

  • Benna autoscaricante

    Benna autoscaricante

    Vendo benna autoscaricante da cantiere per gru a torre o merlo.

    Melfi

    Ieri, 14:23

    150 €

  • Thun vari

    Thun vari

    Thun nuovi da collezione privata, sono sempre stati in vetrina. Nessun segno di usura. Max serietà

    Melfi

    Ieri, 07:30

    10 €

  • Piumino Elisabetta Franchi

    Piumino Elisabetta Franchi

    Vendo per inutilizzo piumino Elisabetta Franchi taglia 38 colore nero,indossato un paio di volte, vendo per taglia piccola. Pari a nuovo, no segni usura. Massima serietà no perditempo

    Melfi

    Ieri, 07:30

    90 €

  • Tavolino per la casa

    Tavolino per la casa

    Tavolino praticamente nuovo Ottimo per salone o soggiorno, in legno e in vetro

    Melfi

    22 gennaio, 11:12

    30 €

  • Appendiabiti

    Appendiabiti

    Ottimo appendiabiti ben tenuto color marrone chiaro ottimo per arredamento in legno

    Melfi

    22 gennaio, 11:12

    50 €

  • Lampada da tavolo

    Lampada da tavolo

    Lampada da tavolo o da tavolino colorazione ottima per arrendamento il legno

    Melfi

    22 gennaio, 11:12

    30 €

  • Toner XEROX 113R296 DOCUPRINT P8e, P8eX, WorkCentre 385

    Toner XEROX 113R296 DOCUPRINT P8e, P8eX, WorkCentre 385

    Toner nero originale XEROX 113R296 per DOCUPRINT P8e, P8eX, WorkCentre 385 Descrizione Prodotto Xerox cartuccia di stampa Tipo consumabili Cartuccia di stampa Tecnologia stampa Laser Colore di stampa Nero Resa cartuccia 5.000 pagine MAI USATO, OGNI SCATOLA CONTIENE UN TONER sigillato ma non incartato⤝ disponibili 2, il prezzo si riferisce ad uno solo

    Melfi

    22 gennaio, 10:30

    20 €

  • Laser toner cartridge mlt-d1092 per samsung scx-4300

    Laser toner cartridge mlt-d1092 per samsung scx-4300

    LASER TONER CARTRIDGE MLT-D1092 PER SAMSUNG SCX-4300 345x115x60 mai usato, munito di scatola, toner sigillato il produttore è certificato ISO e perciò garantisce che i prodotti sono esenti da difetti dovuti alla produzione o dovuti ai singoli materiali componenti colore nero la scatola contiene un toner “TONER MAI USATO SIGILLATO”

    Melfi

    22 gennaio, 10:25

    10 €

  • Toner canon npg-1 3 pezzi

    Toner canon npg-1 3 pezzi

    Toner canon npg-1 GENUINE colore nero la scatola contiene 3 toner originale, in alto a destra della scatola c'è l'ologramma di autenticità, mai usato compatibile per: NP1015, 1215, 1215S, 1218 NP1318, 1510, 1520, 1530 NP1550, 2010, 2020 NP6020, 6116, 6216, 6220 NP6317,6320, 6416 “TONER ORIGINALI, MAI USATI, CONFEZIONE ORIGINALE, SIGILLATI” il prezzo si riferisce a tutti e 3 i pezzi

    Melfi

    22 gennaio, 10:22

    10 €

  • MEMORIA EPROM EEPROM 27C256-20JT Erasable Programmable ROM

    MEMORIA EPROM EEPROM 27C256-20JT Erasable Programmable ROM

    La memoria EPROM è una memoria informatica programmabile. La sigla EPROM significa Erasable Programmable ROM. Appartiene alla categoria delle memorie ROM, da cui si distingue per la caratteristica di essere modificabile/cancellabile dal software del computer, e delle memorie a semiconduttori del computer. La memoria EPROM è utilizzata per creare locazioni di memoria semi-permanente ( non volatile ) più facilmente aggiornabili dall'utente rispetto alla memoria ROM. Le EPROM sono utilizzate per conservare nella memoria del computer il BIOS, il firmware o altro software operativo e consentire il caricamento rapido in memoria al momento dell'accensione del computer. La memoria EPROM utilizza una tecnologia a raggi ultravioletti per modificare permanentemente le informazioni ( bit ) contenute in memoria, attraverso una finestra trasparente posta sul chip. Le informazioni registrate sulla memoria EPROM sono semi-permanenti in quanto pur non essendo volatili, spegnendo il computer non vanno perdute, possono comunque essere modificate dal lato utente in qualsiasi momento e per un numero indefinito di volte. Le memorie EPROM hanno una capacità di memoria limitata. Sono utilizzate per conservare informazioni da modificare sporadicamente, sia nella memoria centrale del computer che nei dispositivi elettronici, nei singoli componenti hardware e nelle periferiche informatiche esterne del computer ( stampanti, scanner, ecc. ). Il caricamento in memoria dei dati registrati nelle EPROM consente il corretto funzionamento del computer o dei singoli componenti hardware, e supporta le eventuali funzioni di autodiagnostica. SPEDIZIONE CON POSTA PRIORITARIA TRACCIABILE (POSTA 1)

    Melfi

    22 gennaio, 10:08

    3 €

  • MEMORIA EPROM EEPROM 27C256ST Erasable Programmable ROM

    MEMORIA EPROM EEPROM 27C256ST Erasable Programmable ROM

    La memoria EPROM è una memoria informatica programmabile. La sigla EPROM significa Erasable Programmable ROM. Appartiene alla categoria delle memorie ROM, da cui si distingue per la caratteristica di essere modificabile/cancellabile dal software del computer, e delle memorie a semiconduttori del computer. La memoria EPROM è utilizzata per creare locazioni di memoria semi-permanente ( non volatile ) più facilmente aggiornabili dall'utente rispetto alla memoria ROM. Le EPROM sono utilizzate per conservare nella memoria del computer il BIOS, il firmware o altro software operativo e consentire il caricamento rapido in memoria al momento dell'accensione del computer. La memoria EPROM utilizza una tecnologia a raggi ultravioletti per modificare permanentemente le informazioni ( bit ) contenute in memoria, attraverso una finestra trasparente posta sul chip. Le informazioni registrate sulla memoria EPROM sono semi-permanenti in quanto pur non essendo volatili, spegnendo il computer non vanno perdute, possono comunque essere modificate dal lato utente in qualsiasi momento e per un numero indefinito di volte. Le memorie EPROM hanno una capacità di memoria limitata. Sono utilizzate per conservare informazioni da modificare sporadicamente, sia nella memoria centrale del computer che nei dispositivi elettronici, nei singoli componenti hardware e nelle periferiche informatiche esterne del computer ( stampanti, scanner, ecc. ). Il caricamento in memoria dei dati registrati nelle EPROM consente il corretto funzionamento del computer o dei singoli componenti hardware, e supporta le eventuali funzioni di autodiagnostica. SPEDIZIONE CON POSTA PRIORITARIA TRACCIABILE (POSTA 1)

    Melfi

    22 gennaio, 10:05

    3 €

  • MEMORIA EPROM EEPROM 27C256B Erasable Programmable ROM

    MEMORIA EPROM EEPROM 27C256B Erasable Programmable ROM

    La memoria EPROM è una memoria informatica programmabile. La sigla EPROM significa Erasable Programmable ROM. Appartiene alla categoria delle memorie ROM, da cui si distingue per la caratteristica di essere modificabile/cancellabile dal software del computer, e delle memorie a semiconduttori del computer. La memoria EPROM è utilizzata per creare locazioni di memoria semi-permanente ( non volatile ) più facilmente aggiornabili dall'utente rispetto alla memoria ROM. Le EPROM sono utilizzate per conservare nella memoria del computer il BIOS, il firmware o altro software operativo e consentire il caricamento rapido in memoria al momento dell'accensione del computer. La memoria EPROM utilizza una tecnologia a raggi ultravioletti per modificare permanentemente le informazioni ( bit ) contenute in memoria, attraverso una finestra trasparente posta sul chip. Le informazioni registrate sulla memoria EPROM sono semi-permanenti in quanto pur non essendo volatili, spegnendo il computer non vanno perdute, possono comunque essere modificate dal lato utente in qualsiasi momento e per un numero indefinito di volte. Le memorie EPROM hanno una capacità di memoria limitata. Sono utilizzate per conservare informazioni da modificare sporadicamente, sia nella memoria centrale del computer che nei dispositivi elettronici, nei singoli componenti hardware e nelle periferiche informatiche esterne del computer ( stampanti, scanner, ecc. ). Il caricamento in memoria dei dati registrati nelle EPROM consente il corretto funzionamento del computer o dei singoli componenti hardware, e supporta le eventuali funzioni di autodiagnostica. SPEDIZIONE CON POSTA PRIORITARIA TRACCIABILE (POSTA 1)

    Melfi

    22 gennaio, 10:01

    3 €

  • MEMORIA EPROM EEPROM 27C256Q Erasable Programmable ROM

    MEMORIA EPROM EEPROM 27C256Q Erasable Programmable ROM

    La memoria EPROM è una memoria informatica programmabile. La sigla EPROM significa Erasable Programmable ROM. Appartiene alla categoria delle memorie ROM, da cui si distingue per la caratteristica di essere modificabile/cancellabile dal software del computer, e delle memorie a semiconduttori del computer. La memoria EPROM è utilizzata per creare locazioni di memoria semi-permanente ( non volatile ) più facilmente aggiornabili dall'utente rispetto alla memoria ROM. Le EPROM sono utilizzate per conservare nella memoria del computer il BIOS, il firmware o altro software operativo e consentire il caricamento rapido in memoria al momento dell'accensione del computer. La memoria EPROM utilizza una tecnologia a raggi ultravioletti per modificare permanentemente le informazioni ( bit ) contenute in memoria, attraverso una finestra trasparente posta sul chip. Le informazioni registrate sulla memoria EPROM sono semi-permanenti in quanto pur non essendo volatili, spegnendo il computer non vanno perdute, possono comunque essere modificate dal lato utente in qualsiasi momento e per un numero indefinito di volte. Le memorie EPROM hanno una capacità di memoria limitata. Sono utilizzate per conservare informazioni da modificare sporadicamente, sia nella memoria centrale del computer che nei dispositivi elettronici, nei singoli componenti hardware e nelle periferiche informatiche esterne del computer ( stampanti, scanner, ecc. ). Il caricamento in memoria dei dati registrati nelle EPROM consente il corretto funzionamento del computer o dei singoli componenti hardware, e supporta le eventuali funzioni di autodiagnostica. SPEDIZIONE CON POSTA PRIORITARIA TRACCIABILE (POSTA 1)

    Melfi

    22 gennaio, 09:58

    3 €

  • Cappotto GEOSPIRIT taglia 42 vero piumino d'oca

    Cappotto GEOSPIRIT taglia 42 vero piumino d'oca

    Cappotto da donna taglia 40-42 GEOSPIRIT Designed by hand l'imbottitura di questo articolo è stata lavata e sterilizzata a norma di legge d.p.r. n. 845 23/01/75 e d.m. 10/11/76 e in conformità alle norme internazionali r.a.l. e come ordinanza 14/01/81 min.sanità interno ed esterno 100% poliammine imbottitura in vero piumino d'oca lavare separatamente a rovescio in lavanderie specializzate non lasciare in ammollo proteggere gli accessori metallici contiene part non tessili di origine animale geospirit ovis aries montone brinato cs01-164 portland imported and distributed by G&P net spa via prov.le biagioni 55 55011 altopascio lu questo capo imbottito in vero piumino d'oca naturale è confezionato e lavorato secondo criteri di massimo rigore. il piumino d'oca è coibente perchè è un ottimo isolante termico e mantiene costante la temperatura corporea . è igroscopico perchè permette la naturale traspirazione del corpo, assorbendo l'umidità e garantendo un microclima ideale per il nostro organismo. cappotto usato, ma in condizioni impeccabili, assolutamente originale pagato 300€

    Melfi

    22 gennaio, 09:55

    150 €

  • Vaso 8 capasa maiolica meridionale terracotta smaltata h26,5

    Vaso 8 capasa maiolica meridionale terracotta smaltata h26,5

    Antico vaso capasa maiolica meridionale terracotta ceramicata smaltata Il termine capasa deriva probabilmente dallâ€(TM)aggettivo latino capax, capacis (adatto a contenere) e indica un vaso senza manici per conservare alimentari, tipico della produzione artigianale meridionale e fortemente legato alla cucina, alla tavola e alla casa del mondo contadino. Tutte le materie prime provenienti dalla terra e dallâ€(TM)allevamento diventavano infatti oggetto di trasformazione per conserve e preparazioni specifiche, debitamente custodite come fossero cose preziose, in unâ€(TM)epoca in cui il cibo non contemplava sprechi ed era lâ€(TM)importante patrimonio di una famiglia. Essa variava dai 20 ai 40 cm di altezza, per una portata che oscillava dal mezzo ai 12 kg circa ed era talvolta accompagnata da un coperchio.La semplice forma cilindrica era di terracotta allâ€(TM)esterno, smaltata allâ€(TM)interno per contenere prelibatezze degne della migliore cucina tipica. Cibi rustici, introvabili, frutto di mani industriose e conoscenze antiche: grassi per le preparazioni di base come la sugna, strutto suino preparato in grandi quantità e conservato per lâ€(TM)inverno; ricotta forte e altri tipi di conserve. La capasa era chiamata anche salaturu quando conteneva olive in salamoia.Spesso le capase venivano utilizzate per conservare fichi secchi o maritati, cioè essiccati al sole, imbottiti con mandorle tostate e cotti nel forno a legna, poi pressati dentro la capasa per garantirne la conservazione. peso 3354gr altezza 26,5cm diametro 20,5cm circonferenza 63cm N.B. SONO PRESENTI CREPE E LESIONI, manca un manico

    Melfi

    22 gennaio, 09:48

    15 €

  • Vaso 7 capasa maiolica meridionale terracotta smaltata h.32

    Vaso 7 capasa maiolica meridionale terracotta smaltata h.32

    Antico vaso capasa maiolica meridionale terracotta ceramicata smaltata Il termine capasa deriva probabilmente dallâ€(TM)aggettivo latino capax, capacis (adatto a contenere) e indica un vaso senza manici per conservare alimentari, tipico della produzione artigianale meridionale e fortemente legato alla cucina, alla tavola e alla casa del mondo contadino. Tutte le materie prime provenienti dalla terra e dallâ€(TM)allevamento diventavano infatti oggetto di trasformazione per conserve e preparazioni specifiche, debitamente custodite come fossero cose preziose, in unâ€(TM)epoca in cui il cibo non contemplava sprechi ed era lâ€(TM)importante patrimonio di una famiglia. Essa variava dai 20 ai 40 cm di altezza, per una portata che oscillava dal mezzo ai 12 kg circa ed era talvolta accompagnata da un coperchio.La semplice forma cilindrica era di terracotta allâ€(TM)esterno, smaltata allâ€(TM)interno per contenere prelibatezze degne della migliore cucina tipica. Cibi rustici, introvabili, frutto di mani industriose e conoscenze antiche: grassi per le preparazioni di base come la sugna, strutto suino preparato in grandi quantità e conservato per lâ€(TM)inverno; ricotta forte e altri tipi di conserve. La capasa era chiamata anche salaturu quando conteneva olive in salamoia.Spesso le capase venivano utilizzate per conservare fichi secchi o maritati, cioè essiccati al sole, imbottiti con mandorle tostate e cotti nel forno a legna, poi pressati dentro la capasa per garantirne la conservazione. peso oltre 5kg altezza 32cm diametro 25cm circonferenza 79cm N.B. SONO PRESENTI CREPE E LESIONI

    Melfi

    22 gennaio, 09:42

    15 €

  • Vaso 6 capasa maiolica meridionale terracotta smaltata h.26

    Vaso 6 capasa maiolica meridionale terracotta smaltata h.26

    Antico vaso capasa maiolica meridionale terracotta ceramicata smaltata Il termine capasa deriva probabilmente dallâ€(TM)aggettivo latino capax, capacis (adatto a contenere) e indica un vaso senza manici per conservare alimentari, tipico della produzione artigianale meridionale e fortemente legato alla cucina, alla tavola e alla casa del mondo contadino. Tutte le materie prime provenienti dalla terra e dallâ€(TM)allevamento diventavano infatti oggetto di trasformazione per conserve e preparazioni specifiche, debitamente custodite come fossero cose preziose, in unâ€(TM)epoca in cui il cibo non contemplava sprechi ed era lâ€(TM)importante patrimonio di una famiglia. Essa variava dai 20 ai 40 cm di altezza, per una portata che oscillava dal mezzo ai 12 kg circa ed era talvolta accompagnata da un coperchio.La semplice forma cilindrica era di terracotta allâ€(TM)esterno, smaltata allâ€(TM)interno per contenere prelibatezze degne della migliore cucina tipica. Cibi rustici, introvabili, frutto di mani industriose e conoscenze antiche: grassi per le preparazioni di base come la sugna, strutto suino preparato in grandi quantità e conservato per lâ€(TM)inverno; ricotta forte e altri tipi di conserve. La capasa era chiamata anche salaturu quando conteneva olive in salamoia.Spesso le capase venivano utilizzate per conservare fichi secchi o maritati, cioè essiccati al sole, imbottiti con mandorle tostate e cotti nel forno a legna, poi pressati dentro la capasa per garantirne la conservazione. peso 3234gr altezza 26cm diametro 20cm circonferenza 62cm N.B. SONO PRESENTI CREPE E LESIONI

    Melfi

    22 gennaio, 09:39

    15 €

  • Vaso 5 capasa maiolica meridionale terracotta smaltata h.27

    Vaso 5 capasa maiolica meridionale terracotta smaltata h.27

    Antico vaso capasa maiolica meridionale terracotta ceramicata smaltata Il termine capasa deriva probabilmente dallâ€(TM)aggettivo latino capax, capacis (adatto a contenere) e indica un vaso senza manici per conservare alimentari, tipico della produzione artigianale meridionale e fortemente legato alla cucina, alla tavola e alla casa del mondo contadino. Tutte le materie prime provenienti dalla terra e dallâ€(TM)allevamento diventavano infatti oggetto di trasformazione per conserve e preparazioni specifiche, debitamente custodite come fossero cose preziose, in unâ€(TM)epoca in cui il cibo non contemplava sprechi ed era lâ€(TM)importante patrimonio di una famiglia. Essa variava dai 20 ai 40 cm di altezza, per una portata che oscillava dal mezzo ai 12 kg circa ed era talvolta accompagnata da un coperchio.La semplice forma cilindrica era di terracotta allâ€(TM)esterno, smaltata allâ€(TM)interno per contenere prelibatezze degne della migliore cucina tipica. Cibi rustici, introvabili, frutto di mani industriose e conoscenze antiche: grassi per le preparazioni di base come la sugna, strutto suino preparato in grandi quantità e conservato per lâ€(TM)inverno; ricotta forte e altri tipi di conserve. La capasa era chiamata anche salaturu quando conteneva olive in salamoia.Spesso le capase venivano utilizzate per conservare fichi secchi o maritati, cioè essiccati al sole, imbottiti con mandorle tostate e cotti nel forno a legna, poi pressati dentro la capasa per garantirne la conservazione. peso 3722gr altezza 27cm diametro 25cm circonferenza 77cm N.B. SONO PRESENTI CREPE E LESIONI

    Melfi

    22 gennaio, 09:35

    15 €

  • Bastone da escursione

    Bastone da escursione

    Bastone artigianale dedicato agli escursionisti, rispetto ai bastoni standard è di misura maggiorata 1.38 cm. Idoneo per salita e discesa . Nonostante le sue generose dimensioni è leggero e resistente. Rifinito con vernici di protezione ,impugnatura in pelle scamosciata antiscivolo , logo e scritta eseguita a fuoco.

    Melfi

    22 gennaio, 05:41

    30 €

  • Vaso 4 capasa maiolica meridionale terracotta smaltata h.28,5

    Vaso 4 capasa maiolica meridionale terracotta smaltata h.28,5

    Antico vaso capasa maiolica meridionale terracotta ceramicata smaltata Il termine capasa deriva probabilmente dallâ€(TM)aggettivo latino capax, capacis (adatto a contenere) e indica un vaso senza manici per conservare alimentari, tipico della produzione artigianale meridionale e fortemente legato alla cucina, alla tavola e alla casa del mondo contadino. Tutte le materie prime provenienti dalla terra e dallâ€(TM)allevamento diventavano infatti oggetto di trasformazione per conserve e preparazioni specifiche, debitamente custodite come fossero cose preziose, in unâ€(TM)epoca in cui il cibo non contemplava sprechi ed era lâ€(TM)importante patrimonio di una famiglia. Essa variava dai 20 ai 40 cm di altezza, per una portata che oscillava dal mezzo ai 12 kg circa ed era talvolta accompagnata da un coperchio.La semplice forma cilindrica era di terracotta allâ€(TM)esterno, smaltata allâ€(TM)interno per contenere prelibatezze degne della migliore cucina tipica. Cibi rustici, introvabili, frutto di mani industriose e conoscenze antiche: grassi per le preparazioni di base come la sugna, strutto suino preparato in grandi quantità e conservato per lâ€(TM)inverno; ricotta forte e altri tipi di conserve. La capasa era chiamata anche salaturu quando conteneva olive in salamoia.Spesso le capase venivano utilizzate per conservare fichi secchi o maritati, cioè essiccati al sole, imbottiti con mandorle tostate e cotti nel forno a legna, poi pressati dentro la capasa per garantirne la conservazione. PESO 3577GR ALTEZZA 28,5CM DIAMETRO 22CM CIRCONFERENZA 68CM N.B. SONO PRESENTI CREPE E LESIONI

    Melfi

    22 gennaio, 05:35

    15 €

  • Vaso 3 capasa maiolica meridionale terracotta smaltata h.28

    Vaso 3 capasa maiolica meridionale terracotta smaltata h.28

    Antico vaso capasa maiolica meridionale terracotta ceramicata smaltata Il termine capasa deriva probabilmente dallâ€(TM)aggettivo latino capax, capacis (adatto a contenere) e indica un vaso senza manici per conservare alimentari, tipico della produzione artigianale meridionale e fortemente legato alla cucina, alla tavola e alla casa del mondo contadino. Tutte le materie prime provenienti dalla terra e dallâ€(TM)allevamento diventavano infatti oggetto di trasformazione per conserve e preparazioni specifiche, debitamente custodite come fossero cose preziose, in unâ€(TM)epoca in cui il cibo non contemplava sprechi ed era lâ€(TM)importante patrimonio di una famiglia. Essa variava dai 20 ai 40 cm di altezza, per una portata che oscillava dal mezzo ai 12 kg circa ed era talvolta accompagnata da un coperchio.La semplice forma cilindrica era di terracotta allâ€(TM)esterno, smaltata allâ€(TM)interno per contenere prelibatezze degne della migliore cucina tipica. Cibi rustici, introvabili, frutto di mani industriose e conoscenze antiche: grassi per le preparazioni di base come la sugna, strutto suino preparato in grandi quantità e conservato per lâ€(TM)inverno; ricotta forte e altri tipi di conserve. La capasa era chiamata anche salaturu quando conteneva olive in salamoia.Spesso le capase venivano utilizzate per conservare fichi secchi o maritati, cioè essiccati al sole, imbottiti con mandorle tostate e cotti nel forno a legna, poi pressati dentro la capasa per garantirne la conservazione. PESO 2763GR ALTEZZA 25CM DIAMETRO 20CM CIRCONFERENZA 58CM N.B. PRESENTI SEGNI DI USURA, MA NON CREPE E LESIONI

    Melfi

    22 gennaio, 05:31

    15 €

  • Vaso 2 capasa maiolica meridionale terracotta smaltata h.24,5

    Vaso 2 capasa maiolica meridionale terracotta smaltata h.24,5

    Antico vaso capasa maiolica meridionale terracotta ceramicata smaltata Il termine capasa deriva probabilmente dallâ€(TM)aggettivo latino capax, capacis (adatto a contenere) e indica un vaso senza manici per conservare alimentari, tipico della produzione artigianale meridionale e fortemente legato alla cucina, alla tavola e alla casa del mondo contadino. Tutte le materie prime provenienti dalla terra e dallâ€(TM)allevamento diventavano infatti oggetto di trasformazione per conserve e preparazioni specifiche, debitamente custodite come fossero cose preziose, in unâ€(TM)epoca in cui il cibo non contemplava sprechi ed era lâ€(TM)importante patrimonio di una famiglia. Essa variava dai 20 ai 40 cm di altezza, per una portata che oscillava dal mezzo ai 12 kg circa ed era talvolta accompagnata da un coperchio.La semplice forma cilindrica era di terracotta allâ€(TM)esterno, smaltata allâ€(TM)interno per contenere prelibatezze degne della migliore cucina tipica. Cibi rustici, introvabili, frutto di mani industriose e conoscenze antiche: grassi per le preparazioni di base come la sugna, strutto suino preparato in grandi quantità e conservato per lâ€(TM)inverno; ricotta forte e altri tipi di conserve. La capasa era chiamata anche salaturu quando conteneva olive in salamoia.Spesso le capase venivano utilizzate per conservare fichi secchi o maritati, cioè essiccati al sole, imbottiti con mandorle tostate e cotti nel forno a legna, poi pressati dentro la capasa per garantirne la conservazione. PESO 3426GR ALTEZZA 24,5CM DIAMETRO 23CM CIRCONFERENZA 70CM N.B. SONO PRESENTI CREPE E LESIONI

    Melfi

    22 gennaio, 05:26

    15 €

  • Vaso 1 capasa maiolica meridionale terracotta smaltata h.28

    Vaso 1 capasa maiolica meridionale terracotta smaltata h.28

    Antico vaso capasa maiolica meridionale terracotta ceramicata smaltata Il termine capasa deriva probabilmente dallâ€(TM)aggettivo latino capax, capacis (adatto a contenere) e indica un vaso senza manici per conservare alimentari, tipico della produzione artigianale meridionale e fortemente legato alla cucina, alla tavola e alla casa del mondo contadino. Tutte le materie prime provenienti dalla terra e dallâ€(TM)allevamento diventavano infatti oggetto di trasformazione per conserve e preparazioni specifiche, debitamente custodite come fossero cose preziose, in unâ€(TM)epoca in cui il cibo non contemplava sprechi ed era lâ€(TM)importante patrimonio di una famiglia. Essa variava dai 20 ai 40 cm di altezza, per una portata che oscillava dal mezzo ai 12 kg circa ed era talvolta accompagnata da un coperchio.La semplice forma cilindrica era di terracotta allâ€(TM)esterno, smaltata allâ€(TM)interno per contenere prelibatezze degne della migliore cucina tipica. Cibi rustici, introvabili, frutto di mani industriose e conoscenze antiche: grassi per le preparazioni di base come la sugna, strutto suino preparato in grandi quantità e conservato per lâ€(TM)inverno; ricotta forte e altri tipi di conserve. La capasa era chiamata anche salaturu quando conteneva olive in salamoia.Spesso le capase venivano utilizzate per conservare fichi secchi o maritati, cioè essiccati al sole, imbottiti con mandorle tostate e cotti nel forno a legna, poi pressati dentro la capasa per garantirne la conservazione. peso 4492gr altezza 28cm diametro 27cm circonferenza 84cm N.B. SONO PRESENTI CREPE E LESIONI

    Melfi

    22 gennaio, 05:19

    15 €

  • Ellittica Diadora DE3

    Ellittica Diadora DE3

    Ellittica Diadora vendo per inutilizzo

    Melfi

    21 gennaio, 14:15

    150 €

  • Scarpe donna

    Scarpe donna

    Mai messe numero 40 bordeux

    Melfi

    21 gennaio, 11:15

    15 €

Link sponsorizzati
 

Ricerche Salvate

Per salvare o visualizzare le tue Ricerche devi accedere all'area I MIEI ANNUNCI.

Se non sei ancora registrato, puoi farlo ora - è facile e veloce:

Accedi Registrati

I Preferiti

Per salvare o visualizzare i tuoi Preferiti devi accedere all'area I MIEI ANNUNCI.

Se non sei ancora registrato, puoi farlo ora - è facile e veloce: