30 Annunci

Link sponsorizzati

Caio in Motori

  • Caio Manilio, bilocale.

    Caio Manilio, bilocale.

    Appio Claudio:In stabile in cortina proponiamo ampio bilocale, vicino ai servizi di zona. Vicino Metro A Lucio Sestio.

    Roma

    24 aprile, 09:25

    279.000 €

  • Caio giulio cesare ? la guerra civile ?

    Caio giulio cesare ? la guerra civile ?

    Caio giulio cesare ? la guerra civile ? a cura di massimo bruno con un saggio di giovani ferrara testo latino a fronte biblioteca universale rizzoli quinta edizione gennaio 1994 isbn 88-17-12462-x collana i classici della bur 386 pagine in formato 18x11 spedisco anche

    Bologna

    22 aprile, 22:25

    10 €

  • Storico crest dell'incrociatore Caio Duilio

    Storico crest dell'incrociatore Caio Duilio

    Storico crest araldico dell'incrociatore lanciamissili "caio duilio", in linea negli anni 70/80 nella MMI, la fusione in bronzo è dell'arsenale di Taranto, pezzo da museo

    Prati / Giustiniana / Vigna Clara

    22 aprile, 13:21

    29 €

  • Appartamento via Caio Domenico Gallo 1, Messina

    Appartamento via Caio Domenico Gallo 1, Messina

    Proprio di fronte all'ingresso principale della Fiera , in contesto signorile, proponiamo un ampio immobile della superficie di circa 300 mq . L'immobile è composto da 2 ampi saloni, 4 grandi camere , cucina, 3 bagni ed un grande terrazzo a livello panoramico che si affaccia sul Viale della Libertà. Il contesto è signorile e la zona servita dai mezzi pubblici . L'immobile è ideale sia come prestigiosa residenza che come ufficio di rappresentanza. Per ulteriori informazioni o per fissare un sopralluogo chiamare in filiale al numero 0906409802.

    Messina

    21 aprile, 12:52

    2.500 €

  • Villa via Caio Acilio, Guidonia Montecelio

    Villa via Caio Acilio, Guidonia Montecelio

    Rif: villa 3 p - Giudonia - Marco Simone, proponiamo in vendita porzione di villa bifamiliare di 230 mq e 400 mq circa di giardino. Il villino si sviluppa su tre livelli, esposizione sud-ovest. Piano terra: salone doppio, grande cucina arredata su misura, camera da letto, bagno, patio. Primo piano: tre camere di cui due con balcone, bagno, solarium. Piano hobby: grande salone attrezzato con camino, forno, area bar, videoproiettore con schermo, cucina separata, camera, bagno. Nel giardino in parte pavimentato si trova una piscina con idromassaggio. Completano la proprietà due cantine e posto auto coperto. La villa è totalmente accessoriata e presenta ottime finiture interne: parquet, grate antieffrazione, zanzariere, porte blindate, impianto di allarme, impianto di riscaldamento diviso sui tre piani, condizionatori. L'immobile è inoltre predisposto per essere diviso in due appartamenti.

    Guidonia Montecelio

    21 aprile, 11:50

    370.000 €

  • Villa via Caio Plinio Secondo, Guidonia Montecelio

    Villa via Caio Plinio Secondo, Guidonia Montecelio

    Marco Simone Via Caio Plinio Secondo. Nel punto più panoramico proponiamo un villino su due livelli composto da salone, cucina/pranzo, camera, bagno, cantina e autorimessa al piano parzialmente interrato e da un saloncino, due camere e bagno al piano rialzato. Il villino è dotato di un'ampia terrazza, un balcone e giardino. Buono stato.

    Guidonia Montecelio

    21 aprile, 11:35

    269.000 €

  • Bilocale via Caio Duilio 8, Napoli

    Bilocale via Caio Duilio 8, Napoli

    Appartamento di 55 mq composto da: Soggiorno Camera da letto Bagno con doccia o vasca Ripostiglio Balcone

    Napoli

    21 aprile, 09:48

    600 €

  • Bilocale via Caio Duilio 8, Napoli

    Bilocale via Caio Duilio 8, Napoli

    Bilocale via Caio Duilio 8, Napoli

    Napoli

    21 aprile, 09:47

    600 €

  • Le vite di dodici cesari - Caio Svetonio Tranquillo

    Le vite di dodici cesari - Caio Svetonio Tranquillo

    Le vite di dodici cesari - Caio Svetonio Tranquillo - Con testo latino a fronte - traduzione di Alessandro Vigevani - Longanesi e C. 1972 - 5euro + 2euro spese spedizione - come da foto - informazioni 3479251502 - Rif. 1501 Se stai cercando altri libri clicca su: Altri annunci dell'utente >>

    Verona

    21 aprile, 08:28

    5 €

  • Dov'è finita Dulce Veiga? Caio Fernando Abreu SPEDIZIONE GRATIS

    Dov'è finita Dulce Veiga? Caio Fernando Abreu SPEDIZIONE GRATIS

    Dov'è finita Dulce Veiga? di Caio Fernando Abreu traduzione di Adelina Aletti Zanzibar, 1a edizione aprile 1993 Libro in perfetto stato copertina morbida con bandelle, formato cm 12 x 19, pp. 256 pagamento con bonifico, ricarica postepay o paypal SPEDIZIONE GRATIS con raccomandata piego di libri tracciabile Per qualsiasi informazione contattatemi

    Venezia

    21 aprile, 08:28

    13 €

  • Monolocale piazza caio, Torino

    Monolocale piazza caio, Torino

    PIAZZA CAIO pressi, trilocale di 85 mq, ingresso, 2 camere da letto, ampia cucina, bagno, terrazzo abitabile. € 350,00 tel 3929951520

    Torino

    20 aprile, 18:29

    350 €

  • Monolocale piazza caio mario, Torino

    Monolocale piazza caio mario, Torino

    Pressi motor village, ampio alloggio di 87mq con ingresso, due camere, soggiorno, cucinotta, bagno e ripostiglio. molto luminoso. € 420,00 tel. 011/322397 cell. 392/3305714

    Torino

    20 aprile, 18:29

    420 €

  • Poster Bertrand Crasson e Caio Ribeiro del Napoli guerin

    Poster Bertrand Crasson e Caio Ribeiro del Napoli guerin

    Vendo il poster nella foto: Bertrand Crasson e Caio Ribeiro del Napoli dal guerin sportivo. Ottime condizioni! Fate un offerta decente ed è vostro... Attenzione: scrivete la vostra mail nel 1° contatto perché ultimamente ebay annunci non funziona bene tra la corrispondenza tra acquirenti e venditori L'oggetto si trova a Pedrengo - BG. Disponibile a spedire con busta cellophanata a 3 euro. Accetto postepay, bonifico bancario e vaglia postale. Non rispondo per poste italiane. Compravendita tra privati

    Pedrengo

    20 aprile, 18:11

    Contatta l'utente

  • Monolocale piazza CAIO MARIO, Torino

    Monolocale piazza CAIO MARIO, Torino

    Rif: piazza caio mario - nei pressi di piazza caio mario, ampio appartamento con ingresso, due camere, cucina abitabile, sala e bagno. € 600,00 tel. 011.3272971 cell. 392.9978630 rispetto alle altre agenzie, con casa veloce non ci sono spese di intermediazione! è richiesta solamente un'unica quota per usufruire di tutti i nostri servizi e poter accedere alla nostra banca dati dei nostri contatti. chiamateci senza impegno per maggiori informazioni.

    Torino

    20 aprile, 17:28

    600 €

  • Quadrilocale via Caio Rutilio, Roma

    Quadrilocale via Caio Rutilio, Roma

    DON BOSCO - Adiacente Via dei salesiani, zona servita dalla Fermata Metro A, esattamente in VIA CAIO RUTILIO. L'appartamento proposto, ha una superficie di 110 mq ed è posto al terzo piano di un ottimo stabile con ascensore. L'immobile, completamente rifinito nei dettagli con l'utilizzo di materiali di ottima qualità, è composto da un ampio salone open space con cucina a vista ed un camino con porta a scrigno, due camere matrimoniali, una cameretta, doppi servizi e due balconi. Caratterizzato da una ristrutturazione in stile moderno, con elementi d'arredo di design, mirata a creare un'atmosfera sofisticata, e al tempo stesso funzionale, con pavimenti in gress porcellanato, dotato di infissi in alluminio doppio vetro e legno doppio vetro, porta blindata e riscaldamento centralizzato con contabilizzatori di calore. Gli impianti dell'appartamento in oggetto, sono nuovi e certificati. Inoltre, la proprietà si completa di un utile locale CANTINA. Nelle immediate vicinanze si trovano le principali attività commerciali, servizi di prima necessità e un'eccellente rete dei mezzi di trasporto. Se stai cercando un immobile in zona Don Bosco, disponiamo anche di altre soluzioni che potrebbero interessarti; inoltre, se devi vendere il tuo immobile, valutiamo possibili permute. Progeacasa - Affiliato FRIMM - Per trovare e vendere casa a Roma. Azienda dinamica ed efficiente che grazie alla professionalità e all'esperienza ventennale unita alla forza del network immobiliare FRIMM è in grado di trovare soluzioni su misura per qualunque tipologia di immobile. Un team efficente formato da personale preparato ed esperto Ti guiderà in tutte le fasi della compravendita. CHIAMACI ALLO 06/24407838 altrimenti inviaci un e-mail all'indirizzo info@progeacasa.it oppure visita il nostro sito www.progeacasa.it ed utilizza il supporto on line disponibile 24 ore su 24. ANCHE ALTRE DISPONIBILITA' IN ZONA.

    Roma

    19 aprile, 11:51

    400.000 €

  • Regia Marina WW1 WW2 Medaglia Nave Caio Duilio Argento

    Regia Marina WW1 WW2 Medaglia Nave Caio Duilio Argento

    Cedo una rarissima medaglia della Regia Marina Italiana dell'inizio del secolo dedicata alla nave da battaglia Caio Duilio. Al dritto la nave in navigazione verso destra in alto la scritta DVILIO mentre nel rovescio c'è una colonna romana da cui spuntano i rostri di navi, la colonna è caricata di tre ancore, l'allusione della colonna si riferisce alla battaglia di Milazzo, dove il console romano sbaraglio la flotta punica nemica. La Colonna rostrata di Caio Duilio (in latino Columna Rostrata C. Duilii) era un'antica colonna rostrale che si trovava nel Foro Romano. Si trovava accanto ai Rostra imperiali, pur essendo molto più antica, verso il Volcanale. Era stata eretta durante il trionfo del generale Caio Duilio, primo trionfatore romano in una battaglia navale (nella battaglia di Milazzo contro i Cartaginesi nel 260 a.C.), ed era costruita con i rostri delle navi nemiche (da cui derivò lo stesso nome della tribuna dei Rostri). La base della colonna venne rifatta all'epoca di Augusto, copiando esattamente l'antica iscrizione. Dispersa la colonna, la base venne rinvenuta nel XVI secolo presso l'arco di Settimio Severo, nella collocazione originaria. Oggi si trova nel Museo Nuovo Capitolino. La medaglia coniata nell'argento misura 25mm di diametro ed ha un peso 9,23 grammi. Si presenta in ottime condizioni di conservazione. La nave da battaglia Caio Duilio è stata un'unità della Marina Italiana che ha prestato servizio per oltre 40 anni, prima nella Regia Marina e successivamente nella Marina Militare. La nave con l'unità gemella Andrea Doria faceva parte della Classe Caio Duilio, nata come derivazione del tipo Conte di Cavour. La nave, varata nel 1913 e diventata obsoleta, venne sottoposta a radicali lavori di riammodernamento tra il 1937 e il 1940 ed in questa nuova configurazione partecipò alla seconda guerra mondiale. Al termine del conflitto entrò a far parte della Marina Militare Italiana arrivando a ricoprire il ruolo ammiraglia della flotta, compito nel quale si è avvicendata con l'Andrea Doria, prestando servizio fino al 1956.La costruzione della nave avvenne nel Cantiere navale di Castellammare di Stabia dove lo scafo venne impostato sugli scali il 24 febbraio 1912.Dopo il varo, avvenuto il 24 aprile 1913 lo scafo rimase all'ancora nella darsena del cantiere navale di Castellammare di Stabia, mentre a bordo venivano portati a termine i lavori di pertinenza del cantiere. Il completamento dell'allestimento venne affidato, in base a contratto in data 9 agosto 1913, alla Gio. Ansaldo e C. che lo eseguì nelle sue "Officine Allestimento Navi" di Genova con l'applicazione delle piastre di corazzatura, la sistemazione dell'impianto elettrico e di tutti i congegni per l'esercizio, la manovra e la sicurezza della nave, oltre all'imbarco delle dotazioni fisse e dell'armamento. La stessa ditta ha anche realizzato e montato l'apparato motore delle due unità classe. Il contratto per la fornitura e la sistemazione a bordo delle artiglierie principali venne siglato il 24 maggio 1912 con la ditta Armstrong che le realizzò nel suo stabilimento di Pozzuoli. I lavoro procedettero speditamente, tanto che la nave venne sottoposta alle prove di collaudo con tre mesi di anticipo rispetto alla data del 30 giugno 1915 prevista dalle clausole contrattuali entrando in servizio il 10 maggio 1915. La cerimonia della consegna della bandiera di combattimento era prevista per il 28 maggio, ma essendo l'Italia entrata in guerra quattro giorni prima, la bandiera, donata da un comitato di donne romane, presieduto dal Principe Prospero Colonna sindaco di Roma, venne consegnata al comandante dell'unità in forma privata. Il cofano per la conservazione della bandiera sarebbe stato consegnato solamente il 14 aprile 1932 nel corso di una solenne cerimonia pubblica in Campidoglio. Durante il conflitto la nave compì in tutto quattro missioni di guerra per 268 ore di moto, ed esercitazioni per 512 ore di moto, dislocata sempre a Taranto, ad eccezione del periodo tra il 29 novembre 1916 e il 21 gennaio 1917 in cui venne trasferita a Corfù.Dopo la fine della guerra, il 10 novembre 1918, le corazzate Duilio, Doria e Giulio Cesare raggiunsero per un periodo di esercitazioni Corfù, dove la corazzata Duilio vi rimase fino al 26 gennaio 1919 mentre l'Andrea Doria vi rimase fino al successivo 19 febbraio. Rientrata in Italia l'unità il 25 aprile si trasferì da Taranto a Smirne, rimanendovi fino al 9 giugno raggiungendo poi a Costantinopoli l'Andrea Doria, passando alle dipendenze della Seconda Divisione Navi da Battaglia che, dal 1º luglio 1919 assunse la denominazione di Squadra del Levante. La permanenza di unità della Regia Marina in quelle zone fu conseguenza della vittoria degli sugli Imperi Centrali di cui faceva parte l'Impero Ottomano, che venne diviso in zone di occupazione e di influenza, con i vincitori che tendevano a stabilizzare le loro occupazioni territoriali. L'Italia aveva particolare interesse alla zona di Smirne, dove operava il corpo di spedizione italiano. L'unità fece ritorno a Smirne dove il 9 settembre venne avvicendata dal Giulio Cesare rientrando il 12 settembre a Taranto dove venne venne messa in riserva per essere successivamente riarmata nel giugno 1920, per essere inviata nelle acque albanesi, dove rimase a tutela degli interessi italiani, fino al settembre successivo. La presenza di unità navali a Valona era dovuto alle clausole del Patto di Londra firmato il 26 aprile 1915 secondo le quali per l'intervento a fianco della Triplice Intesa, l'Italia a guerra finita, avrebbe dovuto avere Valona, con il suo entroterra, e l'isola di Saseno. Tuttavia nei primi mesi del 1920 con l'affermarsi in Albania di un movimento indipendentista che chiedeva l'amministrazione delle località occupate dagli italiani, la situazione si deteriorò fino a sfociare in un'aperta rivolta e a luglio il governo Giolitti, per evitare un scontro militare fece un accordo con gli indipendentisti albanesi in base al quale all'Italia restava solamente l'isola di Saseno. Sul finire dell'anno l'unità prese parte nel blocco di Fiume, e nel bombardamento della città, nei giorni che sarebbero passati alla storia come Natale di sangue. Nel corso del bombardamento della città si contarono diverse vittime, fra cui ventidue legionari, diciassette soldati italiani e cinque civili. Nel 1921 il Caio Duilio prima fu sede del Comando Navale del Dodecaneso per poi fare ritorno fino alla fine dell'anno a Costantinopoli alle dipendenze della Squadra del Levante e svolgere l'anno successivo una notevole attività addestrativa. Nell'agosto del 1923, in seguito all'eccidio di Giannina, scoppiò con la Grecia la crisi di Corfù con l'invio delle Duilio e delle Cavour che bombardarono l'isola di Corfù. La crisi si concluse con il rientro a Taranto delle unità a settembre. Nel 1924, in occasione della visita in Spagna del Re dâ€(TM)Italia, l'unità effettuò una crociera nei porti spagnoli insieme a Cavour e a Dante Alighieri. L'unità, l'8 aprile 1925 nel corso di un'esecuzione di tiro al largo di La Spezia ebbe un'esplosione nell'elevatore munizioni della torre la centrale e la nave dopo i lavori conseguenti all'esplosione rientrò in servizio nel 1928 effettuando, fino al 1932, numerose crociere nel Levante, visitando porti greci, egiziani, turchi e del Dodecaneso. Nel 1932 venne passata in riserva a Taranto, per essere poi riarmata per esercitazioni e il 15 agosto 1933 diventare sede del Comando Forza navale di Riserva a Taranto, ruolo che ebbe fino alla fine del 1936. Il 19 marzo 1937 la nave lasciò Taranto per raggiungere Genova dove, il 1º aprile venne avviata ai lavori di ricostruzione che vennero svolti presso i Cantieri del Tirreno. Il progetto, che seguì la falsariga di quelli per la ricostruzione delle precedenti Cavour, risentì della concomitante costruzione delle Littorio. La nave venne modificata nella pianta dello scafo, con inserimento di una sezione aggiuntiva di 10 metri di lunghezza, nella sovrastruttura che venne concentrata a mezza nave e nell'apparato motore che venne potenziato di più del 250% oltre che nell'armamento. Le modifiche allo scafo, all'apparato motore e a buona parte delle sovrastrutture furono le stesse delle Cavour, così come anche la ristrutturazione dell'armamento principale con l'eliminazione della torre centrale da 305, e la ri-tubazione dei rimanenti cannoni da 305mm/46 in 320mm/44, mentre l'armamento secondario fu ispirato, in buona parte, a quello delle Littorio. Così rispetto alle Cavour mancano le sei torrette binate da 120mm intorno al ridotto centrale, sostituite da 4 torri trinate concentrate ai fianchi delle torri principali di prua. Intorno al ridotto sono invece sistemati i 10 pezzi da 90/50mm antiaerei. Si può notare come questa soluzione fosse molto avveniristica, in quanto la minaccia aerea alle corazzate non era tenuta in grande considerazione negli ambienti militari dell'epoca, come sarà invece pochi anni dopo. Tuttavia l'ottimo pezzo da 90mm vedeva le sue prestazioni inficiate da un affusto non adatto, il che rese l'intuizione iniziale della minaccia un'occasione in buona parte mancata. Decisamente interessante era la protezione subacquea, denominata "cilindri assorbitori modello Pugliese" dal nome dell'ingegnere e generale del Genio Navale che la progettò. Tale protezione, la cui efficacia rimane controversa e non è stata né confermata, né smentita, dalle vicende belliche, consisteva in due lunghi cilindri deformabili, che posti lungo la murata, all'interno di una paratia piena, avevano il compito di assorbire, disperdendola all'interno del cilindro, la forza dell'onda d'urto provocata dall'esplosione di un siluro o di una mina; le dimensioni considerevoli che raggiungeva (quasi 4 m di diametro) nella parte centrale della fiancata garantivano buona tenuta, che si riduceva drasticamente a prua e poppa, dove doveva essere obbligatoriamente ristretto. Il progetto, che seguì la falsariga di quelli per la ricostruzione delle precedenti Cavour, risentì della concomitante costruzione delle Littorio. La nave venne modificata nella pianta dello scafo, con inserimento di una sezione aggiuntiva di 10 metri di lunghezza, nella sovrastruttura che venne concentrata a mezza nave e nell'apparato motore che venne potenziato di più del 250% oltre che nell'armamento. Le modifiche allo scafo, all'apparato motore e a buona parte delle sovrastrutture furono le stesse delle Cavour, così come anche la ristrutturazione dell'armamento principale con l'eliminazione della torre centrale da 305, e la ri-tubazione dei rimanenti cannoni da 305mm/46 in 320mm/44, mentre l'armamento secondario fu ispirato, in buona parte, a quello delle Littorio. Così rispetto alle Cavour mancano le sei torrette binate da 120mm intorno al ridotto centrale, sostituite da 4 torri trinate concentrate ai fianchi delle torri principali di prua. Intorno al ridotto sono invece sistemati i 10 pezzi da 90/50mm antiaerei. Si può notare come questa soluzione fosse molto avveniristica, in quanto la minaccia aerea alle corazzate non era tenuta in grande considerazione negli ambienti militari dell'epoca, come sarà invece pochi anni dopo. Tuttavia l'ottimo pezzo da 90mm vedeva le sue prestazioni inficiate da un affusto non adatto, il che rese l'intuizione iniziale della minaccia un'occasione in buona parte mancata. Decisamente interessante era la protezione subacquea, denominata "cilindri assorbitori modello Pugliese" dal nome dell'ingegnere e generale del Genio Navale che la progettò. Tale protezione, la cui efficacia rimane controversa e non è stata né confermata, né smentita, dalle vicende belliche, consisteva in due lunghi cilindri deformabili, che posti lungo la murata, all'interno di una paratia piena, avevano il compito di assorbire, disperdendola all'interno del cilindro, la forza dell'onda d'urto provocata dall'esplosione di un siluro o di una mina; le dimensioni considerevoli che raggiungeva (quasi 4 m di diametro) nella parte centrale della fiancata garantivano buona tenuta, che si riduceva drasticamente a prua e poppa, dove doveva essere obbligatoriamente ristretto. Durante l'attacco inglese alla base di Taranto dell'11 novembre 1940 venne gravemente danneggiata. La nave venne colpita intorno alla mezzanotte da un siluro lanciato da circa 400 metri. L'esplosione causò uno squarcio di circa 11 x 7 metri vicino il deposito munizioni prodiero. Nell'esplosione tre componenti dell'equipaggio persero la vita.[3] Alle 4.45 del mattino del 12 novembre, la nave venne portata ad incagliare in acque basse per evitarne l'affondamento. La manovra venne svolta da Piero Calamai che si meritò una medaglia al valore militare; lo stesso che 16 anni dopo dovette abbandonare il transatlantico Andrea Doria al suo tragico destino. Durante il periodo novembre-gennaio partecipò attivamente alla difesa contraerea della piazzaforte. La corazzata Duilio il 26 gennaio 1941 lasciò Taranto e due giorni dopo raggiunse Genova entrando in bacino il 3 febbraio e dopo essere stata sottoposta alle necessarie riparazioni, il 3 maggio 1941 rientrò a Taranto riprendendo servizio nel luglio successivo. Dopo il rientro in servizio la nave venne utilizzata principalmente come scorta pesante dei convogli italiani diretti verso la Libia. Nel dicembre 1941, con a bordo l'ammiraglio Bergamini, partecipò alla prima battaglia della Sirte e dal 3 al 5 gennaio 1942 partecipò all'operazione M43 che aveva la finalità di far giungere contemporaneamente in Libia tre convogli, sotto la protezione diretta ed indiretta della maggior parte delle forze navali, in quella che fu l'ultima missione operativa del Giulio Cesare. Nell'occasione il "Caio Duilio" faceva parte della scorta indiretta. Dopo un'altra missione di scorta svolta tra il 21 e il 24 febbraio per tutto il resto del 1942 l'unità effettuò uscite in mare unicamente per esercitazioni e venne dislocata fra le basi di Taranto e Messina, mentre nel 1943 rimase ferma a Taranto, partecipando alla difesa antiaerea della base, anche in conseguenza dell'esaurimento delle scorte di nafta che dalla seconda metà del 1942 paralizzò l'attività delle maggiori unità della Regia Marina. Dopo l'armistizio dell'8 settembre 1943 raggiunse Malta consegnandosi agli alleati secondo quelle che erano le clausole armistiziali. La nave faceva parte del gruppo partito da Taranto insieme costituito dalle Duilio, dal Pompeo Magno e dal Cadorna. Il gruppo, guidato dall'ammiraglio Da Zara, venne raggiunto dal gruppo proveniente da La Spezia, il cui comando dopo il tragico affondamento della nave da battaglia Roma era stato assunto dall'ammiraglio Oliva. Mentre le altre unità della Regia Marina che erano state internate a Malta rientrarono a Taranto i primi giorni di ottobre 1943, Duilio, Doria e Cesare rimasero nella base inglese, con equipaggio ridotto fino al giugno del 1944 con il Caio Duilio che partì da Malta il 27 giugno giungendo a Taranto il 6 luglio, dopo una sosta di otto giorni ad Augusta. Fino alla fine della guerra l'unità svolse solamente una limitata attività addestrativa dislocata a Taranto e Augusta. Fino all'armistizio l'unità effettuò un totale di 41 missioni di cui quattro per ricerca del nemico, sette di scorta e protezione traffico, otto per trasferimenti e ventidue per esercitazioni, percorrendo 13.127 miglia per un totale di 786 ore di moto, consumando 12.876 tonnellate di nafta e rimanendo inattiva per 235 giorni. Dopo l'armistizio effettuò dieci missioni di cui cinque per trasferimenti e cinque per esercitazioni per un totale di 2.106 miglia, con 125 ore di moto. Al termine della guerra entrata a far parte della Marina Militare Italiana, insieme al gemello Andrea Doria, fu una delle due navi da battaglia concesse all'Italia dalle condizioni del trattato di pace. Le due unità hanno svolto attività addestrative e di rappresentanza fino al ritiro dal servizio. La corazzata Caio Duilio, dislocata a Taranto, dal 1946 al 1953, è stata, dal 1º maggio 1947 al 10 novembre 1949, sede del Comando della Squadra Navale. La nave effettuò numerose uscite per esercitazioni, anche in ambito NATO, e per le crociere estive e invernali con le altre unità di squadra. Nel 1947, nel corso di un normale ciclo di manutenzione, l'unità ricevette due apparecchiature radar di scoperta antiaerea. Le apparecchiature, che erano dei residuati di guerra di costruzione inglese di tipo “L.W.S.” erano costituite da una cabina di ascolto che inizialmente veniva usata su autocarri, sormontata da una voluminosa antenna a forma di doppia piramide unita per i vertici e trovarono sistemazione sulle plance vedette contraeree, a poppavia delle torrette telemetriche antiaeree ai lati del torrione. La nave che al rientro da Malta era stata ritinteggiata secondo le norme in uso tra gli alleati con lo scafo grigio scuro e le sovrastrutture grigio celestino nel 1950 venne interamente ridipinta, come tutte le unità della Marina Militare, con la colorazione grigio chiara. Nel 1953 l'unità venne trasferita a La Spezia rimanendo inattiva fin quando il 15 settembre 1956 venne messa in disarmo e radiata per essere successivamente demolita tra il 1957 e il 1961. a nave porta il nome del console romano Caio Duilio. Il motto della nave era Nomen numen (Il nome significa potenza). In precedenza il nome Caio Duilio era stato dato nella Regia Marina ad corazzata del 1876 che, ritirata dal servizio, nel 1900, passata a compiti di nave scuola per timonieri e mozzi e successivamente utilizzata come batteria di difesa costiera, venne disarmata nel 1906 e radiata nel 1909. Successivamente il nome Caio Duilio verrà dato ad un incrociatore lanciamissili degli anni sessanta. Le due unità omonime che l'hanno preceduta e seguita sono state tutte costruite a Castellammare di Stabia. Attualmente la MMI ha in servizio un'altra unità con il nome Caio Duilio ed è la prima nave con questo nome a non essere stata costruita a Castellammare di Stabia. La nave, varata a Riva Trigoso il 23 ottobre 2007, dopo aver completato l'allestimento presso il cantiere navale del Muggiano di La Spezia ha ricevuto la bandiera di combattimento a Gaeta (LT) il 22 settembre 2011 alla presenza del Capo di Stato Maggiore della Difesa Biagio Abrate, del Capo di Stato Maggiore della Marina Militare Bruno Branciforte e del sindaco di Roma, città donatrice del vessillo, Gianni Alemanno. Cimelio proveniente direttamente da aste, tutto "rigorosamente" originale d'epoca al 100% e garantito! Vengono postate alcune foto, per farne ammirare la bellezza, la particolarità. Il pagamento per l'acquisto dell'oggetto, potrà essere effettuato a scelta del compratore tramite i seguenti sistemi: bonifico bancario, paypal, vaglia postale, ricarica postepay, contrassegno (con l'aggravio di ulteriori spese postali). La spedizione, si effettua con posta raccomandata e tracciabile al costo di ulteriori 7,00 euro, per il contributo delle spese postali. Si vende sempre con "diritto di recesso", e cioè con formula "soddisfatti" o "rimborsati". Diritto appunto, da esercitarsi entro e non oltre 10 giorni dal momento in cui l'acquirente ne viene in possesso (in tal senso, farà fede la data presente sul sito delle poste italiane, per stabilire il giorno da cui decorre, che coincide con la data di consegna dell'oggetto). Verrà in questo caso, risarcito "unicamente" il solo valore dell'oggetto pagato, le spese di spedizione con raccomandata, sia di andata che di ritorno, restano "interamente" a carico dell'acquirente. Per avere maggiori informazioni su questo e per ogni altro tipo d'informazione o dubbio, potete tranquillamente contattarmi.

    Anzio

    18 aprile, 22:14

    40 €

  • Villa via Caio Plinio Secondo 34, Guidonia Montecelio

    Villa via Caio Plinio Secondo 34, Guidonia Montecelio

    Villino su tre livelli. A livello strada c.d. seminterrato, troviamo un salone grande, una cucina a vista, camino, un bagno (cieco) con box doccia e un ripostiglio. Totale 70 mq. Primo piano: dal quale si accede sia dalla scala (interna) posta al piano sottostante, sia dalla scala esterna, portico ed accesso d'ingresso, così costituito: ingresso, un salone piccolo con cucina a vista, una camera, un bagno, un portico e un giardino al quale si accede dalla camera e dal bagno. Totale 55 mq interni, più 12 mq di esterno. Mansarda di 30 mq composta da camera da letto, bagno, balcone e posto auto. Ingresso dispone di cancello manuale e posto macchina.

    Guidonia Montecelio

    18 aprile, 19:01

    280.000 €

  • Villa via Caio Plinio Secondo 34, Guidonia Montecelio

    Villa via Caio Plinio Secondo 34, Guidonia Montecelio

    Villino su tre livelli. A livello strada c.d. seminterrato, troviamo un salone grande, una cucina a vista, camino, un bagno (cieco) con box doccia e un ripostiglio. Totale 70 mq. Primo piano: dal quale si accede sia dalla scala (interna) posta al piano sottostante, sia dalla scala esterna, portico ed accesso d'ingresso, così costituito: ingresso, un salone piccolo con cucina a vista, una camera, un bagno, un portico e un giardino al quale si accede dalla camera e dal bagno. Totale 55 mq interni, più 12 mq di esterno. Mansarda di 30 mq composta da camera da letto, bagno, balcone e posto auto. Ingresso dispone di cancello manuale e posto macchina.

    Guidonia Montecelio

    18 aprile, 18:58

    269.000 €

  • Box / Garage corso Caio Plinio 87, Torino

    Box / Garage corso Caio Plinio 87, Torino

    La BLU CASE propone in vendita ampio box/magazzino di 80 mq con ottimo spazio di manovra. DETRAZIONI FISCALI DEL 50% a favore dell'acquirente MOLTO INTERESSANTE! DA VEDERE! LA BLU CASE e Lâ€(TM)ING. VASSALLO OFFRONO I SEGUENTI SERVIZI Per chi COMPRA | “â€?rendici partecipi del tuo sogno, cercheremo per te lâ€(TM)immobile miglioreâ€?” | documentazione completa immobili, idee e costi per rinnovare casa, consulenza mutui e finanziamenti Per chi VENDE | “â€?cureremo la tua casa come fosse la nostraâ€?” | a.p.e. gratuita, valutazione immobili gratuita, marketing Per chi AFFITTA | “â€?cerchiamo per te la soluzione miglioreâ€?” a.p.e. gratuita, verifica solvibilità inquilino, consulenza contratti, gestione patrimoni immobiliari Se non hai trovato lâ€(TM)immobile che cercavi, vai sul nostro sito allâ€(TM)indirizzo http://www .blu-case. it oppure seguici su Facebook e Instagram dove vedrai per primo le nuove proposte! |Per informazioni: BLU CASE Piazza Statuto 24, Torino |Tel. 011.79.20.283 | Cell: 329.06.30.484 | E-mail: info@ blu-case. it

    Torino

    16 aprile, 09:48

    32.000 €

  • Trilocale via Caio Sulpicio, Roma

    Trilocale via Caio Sulpicio, Roma

    TUSCOLANA AD. SUBAUGUSTA In via Caio Sulpicio, a pochi passi dalla fermata della Metro A Subaugusta, disponiamo di un luminoso trilocale di mq 85, situato al 5° piano con ascensore con doppia esposizione. Il complesso di palazzine di cui fa parte si presenta molto curato, con gradevole giardino condominiale e servizio di portierato. L'appartamento è composto da ingresso, cucina abitabile, soggiorno con balcone, camera con bagno, cameretta, ambiente finestrato di mq 7, ulteriori due bagni. Gli affacci liberi, il piano alto e l'esposizione est-ovest richiamano molta luce all'interno, e l'immobile si presenta in buono stato, con infissi in vetrocamera/alluminio, pavimentazione parzialmente in marmo tenuta in maniera ottimale e aria condizionata. Riscaldamento centralizzato e spese condominiali pari a circa € 55,00/mensili. Attualmente affittato a studenti si presenta ottimo anche come uso investimento. Prezzo richiesto: Euro 260.000,00. Per ulteriori informazioni e per appuntamenti: Tel. 06/93562280 roma.appioclaudio@sceglicasa.eu

    Roma

    15 aprile, 11:34

    260.000 €

  • Trilocale via Caio Sulpicio, Roma

    Trilocale via Caio Sulpicio, Roma

    Adiacente fermata metro Subaugusta, Via Caio Sulpicio, appartamento ristrutturato di c.a 100 mq. posto al piano sesto in stabile stabile di sette piani, composto di: salone 2 camere, possibilità di ricavare una cameretta, cucina, doppi servizi, ripostiglio, balcone e cantina. Palazzo in tinta , l'immobile gode di una tripla esposizione di cui, affaccio aperto su Via Orazio Pulvillo e splendida vista sui castelli romani, affaccio interno sui giardini condominiali. L' appartamento si presenta con porta blindata, infissi legno doppio vetro termico, parquet, cucina in cotto e realizzata in muratura, climatizzato, riscaldamento centralizzato, possibilità realizzo della cameretta.

    Roma

    14 aprile, 17:12

    350.000 €

  • Bilocale via Caio Cestio, Guidonia Montecelio

    Bilocale via Caio Cestio, Guidonia Montecelio

    Stai cercando un appartamentino a Guidonia? Non vuoi fare noiosi lavori di ristrutturazione? Non hai possibilità o voglia di fare troppe scale? Ti piace un piano alto?Allora vieni a vedere questo grazioso appartamentino al centro di Guidonia! Si tratta di un terzo piano con l'ascensore, di una palazzina di quattro piani. Attraverso la porta blindata si accede al salone in cui c'è la zona cottura ad angolo; poi troviamo la camera matrimoniale ed il bagno. Abbiamo l'affaccio sul balcone. Completa la proprietà un posto auto coperto sotto il quale poter preservare la tua auto dalle intemperie. La costruzione è del 2010 e quindi in ottime condizioni. C'è infine anche il climatizzatore sia per il fresco nelle calde giornate estive sia per un po' di calore in più quando fa troppo freddo. Cosa aspetti? Chiamaci per fissare un appuntamento al numero 0774.34.24.36 o scrivici su WhatsApp al 338.31.31.608. Il nostro staff è a disposizione dal lunedì al sabato dalle 8,30 alle 20 con orario continuato. E se per l'acquisto dovessi aver bisogno di un prestito personale o di un mutuo, possiamo farti trovare in sede il nostro consulente bancario per trovare insieme la migliore combinazione tra rata mensile e tasso di interesse. Ti aspettiamo! Ogni agenzia ha un proprio titolare ed e' autonoma - Le presenti informazioni non costituiscono elemento contrattuale.

    Guidonia Montecelio

    14 aprile, 11:15

    115.000 €

  • Teatro Caio Melisso - restauro sipari - 2012

    Teatro Caio Melisso - restauro sipari - 2012

    Titolo: Teatro Caio Melisso Spazio Carla Fendi Autore: aa.vv. Editore: Fondazione Carla Fendi Anno: 2012 Numero di pagine: 97 Dimensione: 23.5x23 cm circa Stato: perfetto/nuovo Il libro celebra il restauro del Teatro Caio Melisso Spazio Carla Fendi in occasione di Spoleto 55 Festival dei 2 Mondi. In particolare, questo volume riguarda la presentazione del restauro, sponsorizzato dalla Fondazione Carla Fendi, del Sipario storico L'Apoteosi di Carlo Melisso (1879) e del fondale La Scena Ricca del pittore Domenico Bruschi. I restauri sono stati presentati con la brillante testimonianza del Prof. Philippe Daverio e una straordinaria performance di Beppe Barra, espressamente ideata per l'occasione, con costumi creati dal Maestro Piero Tosi, il tutto sotto la regia di Quirino Conti. Il libro e' riccamente illustrato e le pagine sono realizzate in cartoncino rigido. libro libri arte teatro

    Milano

    13 aprile, 23:26

    10 €

  • R.59- caio tranquillo svetonio

    R.59- caio tranquillo svetonio

    STUPENDO E RARO ROMANZO, della serie " i grandi libri garzanti": - vita dei cesari, di caio tranquillo svetonio - 2° edizione del 1980 - . + spese

    Alluvioni Cambiò

    13 aprile, 20:07

    30 €

  • Trilocale via Caio Canuleio 172, Roma

    Trilocale via Caio Canuleio 172, Roma

    Ricercato quartiere di Appio Claudio, in Via Caio Canuleio, proponiamo in vendita un appartamento sito allâ€(TM)interno di uno stabile anni 70 in ottimo stato di conservazione rifinito in cortina. La proprietà, caratterizzata dalla doppia esposizione, è composta da un'accogliente ingresso, un ampio salone con accesso ad uno dei giardini privati, due stanze, una cucina abitabile da dove si può accedere nel secondo giardino, due servizi. Completano la proprietà una cantina di mq 4 ed un box auto privato di mq 36. L'appartamento si trova in eccellenti condizioni interne e gode di una ottima esposizione soleggiata. L'immediata vicinanza ai mezzi pubblici ed al Parco degli Acquedotti posiziona lâ€(TM)immobile nel posto migliore di tutto il circondario. Rif. W-028H42 - Leonard Cervinschi - Tel. +39 06 45 54 81 20

    Roma

    13 aprile, 16:41

    480.000 €

  • Trilocale via Caio Canuleio 172, Roma

    Trilocale via Caio Canuleio 172, Roma

    Nel ricercato quartiere di Appio Claudio, in Via Caio Canuleio, proponiamo in vendita la nuda proprietà di un appartamento sito allâ€(TM)interno di uno stabile anni 70 in ottimo stato di conservazione rifinito in cortina. La proprietà, caratterizzata dalla doppia esposizione, è composta da un'accogliente ingresso, un ampio salone con accesso ad uno dei giardini privati, due stanze, una cucina abitabile da dove si può accedere nel secondo giardino, due servizi. Completano la proprietà una cantina di mq 4 ed un box auto privato di mq 36. L'appartamento si trova in eccellenti condizioni interne e gode di una ottima esposizione soleggiata. L'immediata vicinanza ai mezzi pubblici ed al Parco degli Acquedotti posiziona lâ€(TM)immobile nel posto migliore di tutto il circondario. Rif. W-026L49 - Leonard Cervinschi - Tel. +3 9 06 45 54 81 20

    Roma

    13 aprile, 16:40

    340.000 €

  • Trilocale via Caio Mario, Roma

    Trilocale via Caio Mario, Roma

    Prati, adiacenze via Degli Scipioni, ubicato precisamente nell'elegante via Caio Mario, proponiamo in locazione immobile in stabile signorile sito al terzo piano, con servizio di portineria. L'immobile si sviluppa su 120 mq, ed è costituito da ingresso, salone, due camere, cucina, doppi servizi. Gode di una doppia esposizione, con affaccio da una parte su Via Caio Mario e dall'altra sul cortile condominiale, pertanto risulta essere molto luminoso. Internamente risulta essere completamente ristrutturato, con parquet presente in tutte le stanze ad accezione dei servizi. Richiesta 2.000 Euro/mensili. Si informa che le presenti informazioni e immagini non costituiscono elemento contrattuale ma hanno esclusivo carattere illustrativo.

    Roma

    11 aprile, 18:56

    2.000 €

  • Villa via Caio Acilio, Guidonia Montecelio

    Villa via Caio Acilio, Guidonia Montecelio

    Rif: 19g/17 - marco simone - via caio acilio - proponiamo in vendita villa trilivelli di ampia metratura divisibile in due unita' abitative composta da: piano terra: patio di 25 mq c.a giardino anteriore di 50 mq c.a e giardino posteriore di 70 mq c.a dotato di barbeque in muratura ingresso salone doppio cucina abitabile camera servizio con vasca idromassaggio; piano primo: camera matrimoniale con cabina armadio due camerette due ripostigli servizio con box doccia tre terrazzi di 15 mq c.a; piano s1: ampia sala hobby con camino e angolo cottura camera matrimoniale servizio due ripostigli lavatoio. completa la proprieta' un box auto doppio di 27 mq c.a. rifiniture generali: condizionatori, doppia esposizione, zanzariere, due porte blindate, allarme perimetrale e parquet nella zona notte. euro 355.000,00

    Guidonia Montecelio

    11 aprile, 16:13

    355.000 €

  • Trilocale via Caio Asinio Pollione, Napoli

    Trilocale via Caio Asinio Pollione, Napoli

    Via Caio Asinio Pollione, nei pressi del mercatino rionale di Via Boezio, per coloro che sono alla ricerca di soluzioni ubicate vicino ai mezzi di trasporto ed a tutte le attivita' commerciali, proponiamo in vendita, in palazzo recentemente ristrutturato, di cemento armato, munito di ascensore, appartamento ad un quarto piano con doppia e luminosa esposizione. L'immobile internamente è da ritenersi in buono stato abitativo, dotato di riscaldamento autonomo e cosi' composto: ingresso in ampio salone con finestra che espone a sud, cucina abitabile anch'essa esposta a sud con finestra, bagno, camera da letto matrimoniale con affaccio ad ovest su Via Ovidio, ampia camera con doppio punto luce ed uscita sul balcone anch'esso esposto ad ovest su Via Ovidio, ripostiglio. Nella zona giorno dell'abitazione ovvero nel salone, nella cucina e nel disimpegno, troviamo la pavimentazione in cotto e porte in legno con vetri decorati, mentre per quanto riguarda la zona notte troviamo la pavimentazione in graniglia di marmo ottima anche come appoggio per un eventuale inserimento di un parquet. Visionabile dal lunedì alla domenica previo avviso telefonico al numero 081.5702976 oppure inviare una email al seguente indirizzo di posta elettronica: nacb4@tecnocasa.itUN NOSTRO AGENTE SARA' PRONTO A RISPONDERE ALLE VOSTRE DOMANDE CON PROFESSIONALITA' E CORTESIA.Presso la nostra agenzia Tecnocasa, è possibile su richiesta, grazie ai nostri professionisti della kiron (società di mediazione creditizia del gruppo), ricevere una consulenza gratuita ed accedere ad un'ampia gamma di prodotti creditizi e assicurativi come:-Mutui prima, seconda casa e ristrutturazione-Sostituzione o Surroga del Mutuo-Prestiti Personali-Cessioni del Quinto dello Stipendio o Pensione-Consolidamento Debiti-Prodotti Assicurativi per la Famiglia, ramo Danni e Vita. Ogni agenzia ha un proprio titolare ed e' autonoma - Le presenti informazioni non costituiscono elemento contrattuale.

    Napoli

    11 aprile, 12:31

    238.000 €

  • Trilocale corso caio plinio, Torino

    Trilocale corso caio plinio, Torino

    Rif: 2674 - Nei pressi di corso Traiano comodo a tutti i servizi primari e secondari, in stabile in ottimo stato di conservazione con ascensore, proponiamo appartamento molto luminoso, composto da: ampio ingresso, tinello con cucinino, due ampie camere da letto, bagno, ripostiglio, cantina. possibilità box auto (euro 18.000,00).

    Torino

    10 aprile, 12:13

    120.000 €

Link sponsorizzati
 

Ricerche Salvate

Per salvare o visualizzare le tue Ricerche devi accedere all'area I MIEI ANNUNCI.

Se non sei ancora registrato, puoi farlo ora - è facile e veloce:

Accedi Registrati

I Preferiti

Per salvare o visualizzare i tuoi Preferiti devi accedere all'area I MIEI ANNUNCI.

Se non sei ancora registrato, puoi farlo ora - è facile e veloce: