7.474 Annunci

Link sponsorizzati

Offerte in Libri e Riviste a Torino

  • Nocturno Cinema n. 2 prima serie

    Nocturno Cinema n. 2 prima serie

    Più spese di spedizione come definito con cliente. Recensioni Mifed: Anatomia di una fiera Anteprima: Last Cut Interviste esclusive: Fabio Testi, Sergio Martini, Cesare Canevari Tomas milian è Nico Giraldi: Le avventure del più sboccato polizziotto d'Italia Reportage dai set: La Maschera di cera, Il deserto di fuoco Testadimartello: Il cinema di Daniel Green Noi siamo le colonne: Renato Polselli, Sergio Bergonzelli, Carlo Ausino Anni di piombo: Il giorno del cobra Stelle e stelline del cinema italiano: Jessica Moore l'ultima starlet

    Torino

    Oggi, 09:58

    30 €

  • Cani di razza

    Cani di razza

    De Vecchi editore - I PASTORI ITALIANI - Il maremmano -abruzzese e il bergamasco - F.Fiorone - 1987 - euro 5,00 - IL BOBTEIL - Lionello Menasse' - 1987 - pagg.171 - euro 4,50 - IL BOXER (Enciclopedia) - euro 8,00 - IL CHIHUAHUA - euro 4,00 - IL CHOW CHOW - Audisio Di Somma - 1990 - euro 7,00 - IL DALMATA - F.Ferrari - 1996 - euro 4,00 - IL DALMATA - 1976 - F. Fiorone - euro 4,50 - IL DOBERMANN (Enciclopedia) - euro 8,00 - IL DOGUE DE BORDEAUX - G. Novaresio - 2000 - euro 4,50 - IL FOX TERRIER - euro 4,50 - IL GOLDEN RETRIEVER - L.Ginoulhiac - 1995 - euro 4,50 - IL LHASA APSO - S.Paolantoni - 1994 - euro 5,50 - IL PASTORE BERGAMASCO - L.Cavalchini - 1988 - euro 4,50 - IL PINSCHER - Corsinovi-Pancaldi - 1997 - euro 5,00 - IL PIT BULL - G. De Rosa - 1998 - pagg. 158 - euro 4,50 - IL ROTTWEILER - M.Salmoiraghi - 1999 - euro 4,50 - IL SAMOIEDO - R.Fossati - 1989 - euro 4,50 - IL SAN BERNARDO - M.Luquet - 1990 - euro 4,50 - IL TERRANOVA - R.Cravero - 1994 - pagg. 189 - euro 4,50 - IL TERRANOVA - G. Mazza - 1995 - pagg.158 - euro 4,50 - L'ALANO - M. Salmoiraghi - 1996 - euro 4,50 - - LO YORKSHIRE TERRIER - G.Azzimonti - 1988 - pagg. 202 - euro 4,50 altre edizioni : - IL DALMATA - E.Frankling - ed. Olimpia - 1981 - euro 4,50 - IL DOBERMANN - A.Wilhelm - ed. Olimpia - 1989 - euro 4,00 - IL POINTER - F. Zurlini - Manuali Sonzogno - euro 9,00 spedizione non tracciata euro 1,90 tracciata euro 4,90 per plico libri fino a kg. 2,00 SCONTO 25% con l'acquisto di due o più' libri sull'importo totale dei libri

    Torino

    Oggi, 08:31

    Contatta l'utente

  • L'avventura di un povero crociato

    L'avventura di un povero crociato

    Franco Cardini 2005 Mondadori - Oscar - Best Seller La chiave di questo libro sta in un documento. Non si tratta della solita invenzione letteraria, il manoscritto dellâ€(TM)anonimo cui si sono in tempi diversi riferiti Chretien de Troyes, Alessandro Manzoni e Umberto Eco. No. Qui il documento è autentico, e conservato nellâ€(TM)Archivio di Stato di Firenze.. spedizione non tracciata euro 1,90 tracciata euro 4,90 copertina pieghevole - pagg. 389 - 8,40 ISBN: 9788804448945

    Torino

    Oggi, 08:30

    3 €

  • La felicità" di Lluís-Anton Baulenas

    La felicità" di Lluís-Anton Baulenas

    LIBRO NUOVO! Barcellona 1909. Ogni sera Nonnita Serrallac manda in visibilio il pubblico del Soriano: la sua bellezza è incontestabile e il suo numero sensazionale. Anche Demi, rampollo della potente famiglia Gambùs che cent'anni di furfanterie hanno reso ricca e rispettabile, ne subisce il fascino, ma a Nonnita, incinta di un saltimbanco italiano svanito nel nulla, brucia ancora la ferita che il ragazzo le ha inflitto anni prima. I suoi compagni di sventura - uno squilibrato, un pappagallo e un innamorato disposto a tutto la aiuteranno a escogitare un piano... PAGAMENTO (deve essere effettuato prima della spedizione) *Contanti (se di Torino) *Bonifico bancario *Ricarica postepay NON SI ACCETTANO ALTRE FORME DI PAGAMENTO E NON SONO INTERESSATA ALLO SCAMBIO. INOLTRE, LE SPESE SOSTENUTE PER LA RICARICA POSTEPAY OD IL BONIFICO SONO A CARICO DEL COMPRATORE. SPEDIZIONE Piego di Libri Raccomandato (spedizione in 3-5 giorni lavorativi; busta rintracciabile dal sito di PosteItaliane) * 3,63 ? fino a 2 Kg con Piego di Libri Raccomandato * 6,30 ? fino a 5 Kg con Piego di Libri Raccomandato il Piego di libri ORDINARIO si effettua SOLO su richiesta. 0 -2 Kg Ordinario 1,28 ? 2 -5 Kg Ordinario 3,95 ? In caso di acquisti multipli verrà applicata la tariffa deducibile dal peso complessivo dei libri secondo le indicazioni su esposte. Per spedizioni oltre i 5kg si spedisce mediante pacco ordinario.

    Torino

    Oggi, 07:02

    11 €

  • Senza parole" di Zhang Jie

    Senza parole" di Zhang Jie

    Rappresentazione toccante e memorabile della Cina (con un eco al mondo intero) nel corso del Novecento. Una storia grande che ha visto la trasformazione di un antichissimo Paese, e una storia piccola, fatta di uomini, di passioni, emozioni e sofferenze intime e collettive. PAGAMENTO (deve essere effettuato prima della spedizione) *Contanti (se di Torino) *Bonifico bancario *Ricarica postepay NON SI ACCETTANO ALTRE FORME DI PAGAMENTO E NON SONO INTERESSATA ALLO SCAMBIO. INOLTRE, LE SPESE SOSTENUTE PER LA RICARICA POSTEPAY OD IL BONIFICO SONO A CARICO DEL COMPRATORE. SPEDIZIONE Piego di Libri Raccomandato (spedizione in 3-5 giorni lavorativi; busta rintracciabile dal sito di PosteItaliane) * 3,63 ? fino a 2 Kg con Piego di Libri Raccomandato * 6,30 ? fino a 5 Kg con Piego di Libri Raccomandato il Piego di libri ORDINARIO si effettua SOLO su richiesta. 0 -2 Kg Ordinario 1,28 ? 2 -5 Kg Ordinario 3,95 ? In caso di acquisti multipli verrà applicata la tariffa deducibile dal peso complessivo dei libri secondo le indicazioni su esposte. Per spedizioni oltre i 5kg si spedisce mediante pacco ordinario.

    Torino

    Oggi, 07:02

    6 €

  • Manuale di sopravvivenza:Viaggi

    Manuale di sopravvivenza:Viaggi

    Quando si è in viaggio o in vacanza, come reagire a eventi clamorosi e inaspettati, come per esempio un disastro aereo, un ascensore in caduta lbera, un cavallo imbizzarrito o un sequestro di persona? Una guida semischerzosa che aiuta a sdrammatizzare le paure del viaggiatore di oggi e che può essere letta al tempo stesso come una divertente guida alla situazione improbabile ma anche un pratico vademecum dell'imprevisto. PAGAMENTO (deve essere effettuato prima della spedizione) *Contanti (se di Torino) *Bonifico bancario *Ricarica postepay NON SI ACCETTANO ALTRE FORME DI PAGAMENTO E NON SONO INTERESSATA ALLO SCAMBIO. INOLTRE, LE SPESE SOSTENUTE PER LA RICARICA POSTEPAY OD IL BONIFICO SONO A CARICO DEL COMPRATORE. SPEDIZIONE Piego di Libri Raccomandato (spedizione in 3-5 giorni lavorativi; busta rintracciabile dal sito di PosteItaliane) * 3,63 ? fino a 2 Kg con Piego di Libri Raccomandato * 6,30 ? fino a 5 Kg con Piego di Libri Raccomandato il Piego di libri ORDINARIO si effettua SOLO su richiesta. 0 -2 Kg Ordinario 1,28 ? 2 -5 Kg Ordinario 3,95 ? In caso di acquisti multipli verrà applicata la tariffa deducibile dal peso complessivo dei libri secondo le indicazioni su esposte. Per spedizioni oltre i 5kg si spedisce mediante pacco ordinario.

    Torino

    Oggi, 07:01

    5 €

  • Rol l'incredibile

    Rol l'incredibile

    Rol l'incredibile - la vita sconcertante - gli esperimenti eccezionali - le confidenze del piu' famoso sensitivo del nostro secolo - a cura di renzo allegri - musumeci editore - 1986 - 10 euro compresa spedizione

    Torino

    Oggi, 06:50

    10 €

  • I vangeli _ illustrati da g:dore'

    I vangeli _ illustrati da g:dore'

    I Vangeli illustrati da G.Dorè, edizioni Polaris 1992 -440 pagine - grande formato misure: 32x22 - offresi a euro 30

    Torino

    Oggi, 06:50

    27 €

  • L'uomo - arnold gehlen - feltrinelli

    L'uomo - arnold gehlen - feltrinelli

    Titolo: L'UOMO - La sua natura e il suo posto nel mondo Autore: ARNOLD GEHLEN Editore: FELTRINELLI - I fatti e le idee Saggi e Biografie 518 Anno: 1a EDIZIONE - Febbraio 1983 ISBN: 22518 Note: FUORI CATALOGO. CONDIZIONI PERFETTE pari al NUOVO, solo impercettibili insignificanti piccoli segni d'uso; disponibili foto - RILEGATO CON COPERTINA RIGIDA stampata lucida in giallo e nero con foto a colori, BELLISSIMO VOLUME SOLIDO E COMPATTO. Introduzione di Karl-Siegbert REHBERG - Traduzione di Carlo MAINOLDI - Pagine 464 - Formato 15 x 22,5 x 3,5 - Prezzo copertina £. 40.000 Arnold Gehlen, filosofo, antropologo e sociologo, nasce a Lipsia nel 1904. Nel 1933 ottiene a Francoforte la cattedra di Paul Tillich, destituito dai nazionalsocialisti. Nel novembre del 1934, diventa professore ordinario di filosofia a Lipsia, succedendo allo stesso Driesch. Nel 1938 si trasferisce a Köningsberg avendo ottenuto la cattedra di Filosofia appartenuta a Kant. Nel 1940 si sposta all'Università di Vienna dove insegna sino alla fine del conflitto bellico. Dopo la guerra, prima insegna sociologia a Spira e poi ad Aquisgrana. Morì ad Amburgo nel 1976. La carriera accademica di Gehlen non è separabile dalla presa del potere da parte di Hitler, poiché dal 1935 si hanno testimonianze di una identificazione profonda con il regime nazista. Arnold Gehlen è uno dei fondatori culturali, insieme a Plessner e Scheler, dell'antropologia filosofica. Essa nasce dall'esigenza di cogliere e pensare l'uomo nella sua interezza, confrontando e integrando i risultati delle indagini scientifiche con quelle sociologiche e antropologiche, cercando di superare la separazione tra scienze della natura e scienze dello spirito. Il tentativo di dare un'immagine sintetica e completa dell'essere umano si può ben scorgere nell'opera fondamentale di Gehlen che qui presentiamo, L'uomo. La sua natura e il suo posto nel mondo. L'A. parte da un'analisi comparata tra animale e uomo e giunge a individuare nella capacità di creare un ambiente culturale e sociale il carattere distintivo dell'essere umano. La sua ricerca tocca i vari campi delle scienze - biologia, psicologia, antropologia culturale, etnologia, sociologia, linguistica - in modo tale da creare una immagine di uomo precisa e completa. Nella Parte Introduttiva e nella Parte Prima del testo, Gehlen illustra la sua tesi fondamentale, quella di una visione dell'uomo come "essere carente", che farà da sfondo all'intera opera, argomentandola attraverso un confronto con i risultati dell'indagine scientifica, facendo riferimento anche a tesi di importanti scienziati. Se queste prime due parti riguardano l'analisi comparativa tra uomo e animali per stabilire la vera natura dell'uomo e la sua posizione nel cosmo, le Parti Seconda e Terza prendono in considerazione il linguaggio e le sue radici, una caratteristica che l'A. considera fondamentale al momento di stabilire la natura umana. Gehlen conclude le sue riflessioni accennando alla possibile origine della società attraverso uno sviluppo graduale che parte da un'analisi del totemismo. Gehlen avvia la sua ricerca con una tesi che contaminerà e influenzerà in maniera altamente significativa tutta l'antropologia filosofica successiva. L'uomo, rispetto agli altri animali è caratterizzato da una "carenza" di istinti, da "primitivismi" e "non-specializzazioni" del suo corredo organico. Per riprendere una citazione di Nietzsche cara a Gehlen, l'uomo è un animale "non definito", un essere che deve prendere posizione nel mondo. L'uomo ha una serie di inadattamenti, inadeguatezze, carenze di sviluppo che in condizioni naturali non riuscirebbe a sopravvivere. In questo senso non è adattato ad un ambiente particolare, come lo sono tutti gli altri animali, perché il mondo è il suo ambiente: "l'apertura dell'uomo al mondo significa che egli difetta dell'adattamento animale a un particolare ambiente" (p. 62). L'essere umano è dunque, paragonato agli altri esseri viventi, un essere organicamente "carente". Nonostante le sue insufficienze biologiche, però, riesce ugualmente a sopravvivere, adattarsi e conservarsi. Questo perché la sua caratteristica è quella di colmare le sue deficienze e inadeguatezze biologiche attraverso la sua azione nei confronti del mondo. Egli è un essere che può esperire il mondo, può trasformare la natura con il proprio lavoro, può in altre parole creare cultura; un mondo, quello culturale, che diventa il mondo umano. La cultura viene definita da Gehlen la "seconda natura", "la natura umana, dall'uomo elaborata autonomamente, entro la quale egli solo può vivere; e la cultura 'innaturale' è il prodotto di un essere unico al mondo, lui stesso 'innaturale', costruito cioè in contrapposizione all'animale. Proprio nel luogo in cui per l'animale c'è l' ambiente, sorge quindi, nel caso dell'uomo, il mondo culturale, cioè quella parte della natura da lui dominata e trasformata in un complesso di ausili per la vita. Nell'uomo, alla non specializzazione della sua costituzione corrisponde la sua apertura al mondo e, alla deficienza strumentale della sua physis, la 'seconda natura' da lui stesso creata" (pp. 64-65). L'uomo, attraverso la cultura, trova nell'abilità tecnica il supporto necessario ad un migliore adattamento dell'individuo all'ambiente. Attraverso l'azione, quindi, l'uomo crea una compensazione alla sua debolezza organica, in definitiva ha bisogno di creare strumenti che siano come dei "prolungamenti" dei suoi arti, con i quali agire sulla realtà. La tecnica quindi si presenta come realizzazione peculiare dell'essere umano, compensazione a carenze e imperfezioni. Da queste considerazioni si può concludere che la tecnica fa parte dell'essenza dell'uomo, costituisce la sua natura e lo accompagna nel suo cammino di vita. In base alle tesi formulate in precedenza, si può ben comprendere la motivazione che spinge l'A. a respingere la teoria darwiniana sull'origine dell'uomo. L'uomo appare come un "progetto particolare della natura", non può derivare dagli altri animali; le sue enormi differenze, carenze e particolarità lo escludono da una spiegazione di tipo evolutivo come quella darwinista. Egli intende mostrare la validità delle sue affermazioni analizzando le teorie biologiche di vari scienziati. Il primo di essi è lo zoologo Portmann, di cui riporta la definizione del neonato come un "parto prematuro", unico nella categoria dei vertebrati. Portmann aveva notato che al momento della nascita, il cervello dell'uomo pesa tre volte di più di quello di una scimmia antropomorfa appena nata, come pure il peso del suo organismo è maggiore; tuttavia l'uomo raggiunge solo intorno al primo anno di vita le caratteristiche proprie della sua specie, quali l'andatura eretta e la capacità di linguaggio. "La posizione particolare dell'ontogenesi umana con le sue evidenti particolarità morfologiche [...] non può dunque essere compresa se non in rapporto all'atteggiamento d'apertura al mondo della forma matura, al quale a sua volta corrisponde l precoce contatto, che è solo dell'uomo, con la molteplicità del mondo" (p. 72). Un altro scienziato preso in considerazione da Gehlen è l'anatomista olandese Bolk, il quale descrive le strutture anatomiche dell'uomo che ne fanno un essere particolare, unico nella varietà degli altri viventi. Queste strutture anatomiche sono ad esempio l'ortognatismo, la glabrezza, la depigmentazione della cute, la forma dei padiglioni auricolari, il peso del cervello, la struttura della mano e del piede. Tali caratteristiche sono ritenute da Bolk dei primitivismi in quanto strutture fetali divenute permanenti, strutture e organizzazioni che individuano la costituzione propria dell'uomo: "si può affermare che nell'uomo l'abbozzo embrionale resti conservato" (p. 118). Gehlen menziona poi Verluys, il quale afferma che lo sviluppo della massa cerebrale nell'uomo ha seguito un ritmo eccezionale, non paragonabile a quello di nessun altro animale. Egli dimostra che al processo di aumento del cervello sono legate la produzione di ormoni e lo sviluppo del feto, con il conseguente ritardo nella crescita e la mancanza di pelosità nel corpo. Un'ulteriore teoria scientifica presa in considerazione dal nostro A. e affine a quella di Bolk è la teoria di Scindewolf, secondo la quale l'evoluzione nell'uomo ha un andamento progressivo, i caratteri giovanili cioè, subiscono una migrazione nello stadio adulto con una loro permanenza "carattere fetale delle forme". Di tutte queste teorie Gehlen si serve per sostenere la sua particolare visione della teoria dell'evoluzione concepita non come un continuum che vede l'uomo e le scimmie antropomorfe sulla stessa linea evolutiva, ma come un processo dal quale si diramano due linee divergenti: una che porta all'animale e l'altra che, attraverso un salto evolutivo, porta all'uomo. Le teorie scientifiche prima menzionate servono inoltre a Gehlen per corroborare la sua tesi di fondo: l'uomo è un animale carente privo di specializzazioni e con degli evidenti primitivismi. Tre caratteristiche fondamentali della natura umana sono legate a questa concezione dell'uomo come "essere carente": i concetti di eccesso pulsionale,di plasticità, e di esonero. Una delle proprietà fondamentali della vita pulsionale umana è il continuo flusso di pressioni e stimoli. Mentre gli animali hanno un limitato numero di istinti che sono necessari al loro adattamento, l'uomo ha molte pulsioni necessarie per renderlo adattabile a tutti i tipi di ambienti, per renderlo un essere aperto al mondo: da qui il concetto di eccesso pulsionale. L'apertura e la capacità di connettersi con tutto il cosmo fa dell'uomo un essere dotato di enorme plasticità. "La plasticità della vita pulsionale umana è una necessità biologica, che corrisponde alla regressione organica o meglio alla deficienza organica, alla non-specializzazione e alla capacità d'agire dell'uomo" (p. 396). La plasticità è dunque quella capacità di dare risposte multiformi e polivalenti, di progettare e orientare l'azione; essa è assenza di istinti fissati, "capacità di evoluzione delle pulsioni", "apertura delle pulsioni al mondo". L'uomo ha quindi bisogno di affrancarsi dagli stimoli che tendono ad assoggettarlo; per dirigere la propria azione e per progettare i propri comportamenti ha bisogno della facoltà dell'esonero. L'esonero è la capacità che l'uomo ha di non soggiacere alla pressione degli istinti e di liberarsi da essi in modo da dirigersi verso forme di comportamento più raffinate quali ad esempio quelle di carattere simbolico. Grazie all'esonero "l'uomo trasforma gli oneri elementari da cui è gravato in chances per conservare la propria vita" (p. 90). In definitiva esso consente all'uomo di direzionare la propria vita sulla coscienza pensante e non più sugli istinti. Uno dei più importanti processi di esonero è costituito dal linguaggio. Ad esso Gehlen dedica tutta la Parte Seconda della sua opera. Il linguaggio deve avere delle "radici antropologiche" che vanno a costituire la sua origine e che comportano il suo sviluppo. L'analisi del linguaggio permette a Gehlen di mostrare come la capacità linguistica offre sempre una connessione tra il mondo umano e quello dell'esperienza e come l'azione umana sia sempre modellata sul linguaggio stesso. Esso infatti fa concrescere dentro l'essere umano il mondo esterno per una conoscenza ed un'azione più diretta. La prima radice del linguaggio è la vita del suono, dove i suoni sono prodotti e riavvertiti; "ogni movimento è restituito a livello sensorio [...] l'ambiente umano che mai manca attorno al bambino assume questi suoni e li rimanda" (p. 277). La seconda radice è l'apertura definita anche "l'espressione sonora in risposta a impressioni visive". L'uomo deve scoprire il mondo proprio perché la sua natura non è fissata dagli istinti: "l'apertura al mondo e la ricettività del piccolo umano si rivelano nel fatto che ad impressioni visive egli risponde con movimenti espressivi non specifici, fra i quali figurano anche quelli della fonazione". (p. 277). L' "espressione" è un fenomeno caratteristico dell'uomo, aperto al mondo esonerato dagli istinti, in comunicazione aperta con la natura. Si stabilisce così un legame tra la visione e il suono. La terza radice del linguaggio è il riconoscere. Essa è il movimento di fonazione che ha per oggetto le cose. Gehlen espone questa radice attraverso un esempio: "un bambino di un anno e cinque mesi era stato per un mese e mezzo assente da casa. Come la madre, subito dopo l'arrivo, lo mise sul cassettone per cambiarlo, egli afferrò immediatamente, come sempre aveva fatto prima del viaggio, un quadretto infantile alla parete, e si mise a giocarci" (p. 233). Il riconoscimento e la relazione con le cose diventano di fondamentale importanza. La quarta radice del linguaggio è il richiamo. I bisogni di un bambino vengono sempre soddisfatti dall'esterno, il richiamo provoca il soddisfacimento dei bisogni stessi. Esso è emesso nell'intenzione di ottenere aiuto. La quinta radice del linguaggio è il gesto sonoro. Si tratta del ruolo del suono come componente di esperienze e di comunicazioni. Gehlen dimostra qui la grande importanza della correlazione tra l'uso della mano e il linguaggio. Con questa radice viene infatti dimostrata la stretta correlazione che c'è tra linguaggio e azione. Al termine della disamina delle radici del linguaggio Gehlen si chiede "dove è il punto germinale del pensiero", fornendo questa risposta: "il punto in cui germina il pensiero è là dove noi, in un movimento esonerato e non imposto da un bisogno, in pari tempo ci volgiamo a una cosa e la 'interroghiamo' nello stesso movimento in cui la maneggiamo" (p. 279). La relazione tra pensiero, linguaggio e azione è qui espressa in maniera chiara e puntuale. L'apertura dell'uomo al mondo e la sua conseguente plasticità che deriva dalle sue non specializzazioni si attua proprio nella relazione tra questi diversi ambiti: linguaggio, pensiero e azione. Nella sua conclusione, Gehlen afferma che l'ominazione e l'evoluzione del linguaggio devono aver percorso strade parallele e che l'origine del linguaggio e il suo sviluppo sono una tappa fondamentale da conoscere per chi voglia indagare sull'origine della società. "L'uomo è infine l'essere che antivede e provvede (vorsehend). Come Prometeo, è obbligato a dirigersi su ciò che è lontano, su ciò che non è presente nello spazio e nel tempo; vive - a differenza dell'animale - per il futuro e non nel presente" (p. 59). Le teorie di Gehlen, come precedentemente accennato, hanno influenzato gran parte dell'antropologia filosofica. Recentemente, anche con lo sviluppo delle scienze, sono state mosse molte critiche ai punti fondamentali delle sue speculazioni. Egli viene spesso accusato di non aver compreso gli aspetti più innovativi delle scienze, soprattutto le basi genetiche della teoria dell'evoluzione. L'evoluzione, infatti, non si misura come fa Gehlen, sulle caratteristiche macroscopiche degli organi, ma sulla ricchezza e complessità del patrimonio genetico. Il ruolo della genetica, infatti, sembrerebbe sconosciuto o comunque trascurato. Si potrebbe rimproverare a Gehlen di non aver saputo interpretare la cultura, la plasticità cerebrale, la complessità e la diversità dell'encefalo umano come specializzazione dell'uomo. Sorprende anche come l'A. abbia messo in disparte la teoria evolutiva: l'uomo infatti ha una sua specializzazione e questa è proprio la sua dimensione culturale. Attraverso di essa, e non più con l'istinto, l'essere umano ha imparato a interagire con l'ambiente. L'uomo ha semplicemente acquisito delle qualità tali da implicare che non fosse più vantaggioso agire per istinto, in maniera meccanica, come agirebbe un animale. In tutti i casi Gehlen ha il merito di essersi adoperato per superare, nel panorama antropologico, la scissione tra scienze dello spirito e scienze della natura, aprendo nuovi orizzonti sulla ricerca sull'uomo, sulla sua natura e sul suo posto nel mondo. Anna Pelliccia

    Torino

    Oggi, 06:35

    35 €

  • Ricordi di guerra e prigionia - renzo biasion - marsilio

    Ricordi di guerra e prigionia - renzo biasion - marsilio

    Titolo: RICORDI DI GUERRA E PRIGIONIA - I disegni di Renzo Biasion della Fondazione Giorgio Cini Autore: A cura di Giuseppe PAVANELLO Editore: MARSILIO - Cataloghi di mostre 61 Anno: 1a EDIZIONE - Marzo 2004 ISBN: 9788831784610 Note: FUORI CATALOGO. CONDIZIONI OTTIME, quasi COME NUOVO, solo piccoli impercettibili segni dâ€(TM)uso; disponibili foto - RILEGATO CON COPERTINA MORBIDA . A cura di Giuseppe PAVANELLO - Pagine 16+104 - Formato 21,5 x 29 x 1,2 - Prezzo copertina € 25,00 I disegni di Renzo Biasion della Fondazione Giorgio Cini. Catalogo della mostra (Venezia, 27 marzo - 30 maggio 2004) Nel 1989 Renzo Biasion (Treviso 1914 - Firenze 1996) donò alla Fondazione Giorgio Cini una raccolta di disegni e acquerelli - circa una settantina di fogli - eseguiti tra il 1941 e il 1944. Sono ricordi, bozzetti, impressioni, schizzi eseguiti dallâ€(TM)artista mentre era impegnato negli eventi bellici sul fronte albanese e su quello greco, e nel periodo trascorso come prigioniero nei campi di detenzione in Germania e in Polonia. Queste opere, che facevano parte di un corpus assai più consistente andato in gran parte disperso dopo lâ€(TM)8 settembre 1943, assieme alle memorie scritte, sono preziosi documenti che ci permettono di rivivere artisticamente una vicenda storica che ha segnato profondamente la vita di molti italiani.

    Torino

    Oggi, 06:34

    20 €

  • Veramente non mi chiamo silvia - giovanni pascutto - marsilio

    Veramente non mi chiamo silvia - giovanni pascutto - marsilio

    Titolo: VERAMENTE NON MI CHIAMO SILVIA Autore: GIOVANNI PASCUTTO Editore: MARSILIO - Romanzi e racconti Anno: 1a EDIZIONE - Novembre 1993 ISBN: 9788831758192 Note: FUORI CATALOGO. CONDIZIONI BUONE, molto BUONE, solo piccoli segni dâ€(TM)uso, lievissimo impercettibile ingiallimento del bordo pagine e tagli, primo foglio di sguardia asportato, triangolino prezzo tagliato dallâ€(TM)aletta della sovracopertina; disponibili foto - RILEGATO CON COPERTINA RIGIDA E SOVRACOPERTINA . Pagine 168 - Formato 12,5 x 21 x 2 - Prezzo copertina £. 26.000 Lo stato dâ€(TM)animo di Luciano non è dei migliori. Eâ€(TM) giovane, intelligente, laureato, ma ha deciso di fare lâ€(TM)uomo delle pulizie in un condominio ed è appena stato licenziato. Il ricco fratello vorrebbe provvedere a lui, ma Luciano non vuole. La sua ragazza lo ha appena lasciato portandosi via tutto. Ma la telefonata di una sconosciuta, Silvia, che ha sbagliato numero gli aprirà nuove prospettive di vita: belle ragazze, banditi che lo sequestrano scambiandolo con un altro, un trafficante dâ€(TM)armi, un poliziotto corrotto e altri personaggi equivoci. E infine Silvia, che conoscerà e di cui si innamorerà. Ma esiste una sola sola Silvia o ce ne sono due?

    Torino

    Oggi, 06:34

    20 €

  • Ore perse - vivere a sedici anni - saviane - feltrinelli

    Ore perse - vivere a sedici anni - saviane - feltrinelli

    Titolo: ORE PERSE - VIVERE A SEDICI ANNI Autore: CATERINA SAVIANE Editore: FELTRINELLI - Franchi Narratori 27 Anno: 3a EDIZIONE - Settembre 1978 ISBN: 03027 Note: FUORI CATALOGO. COME NUOVO, solo impercettibile lievissimo ingiallimento pagine; disponibili foto - RILEGATO CON COPERTINA MORBIDA ED ALETTE. Pagine 152 - Formato 12,5 x 19 x 1 - Prezzo copertina £. 2.800 Vivo con mia madre: mio padre è un prodotto della stampa. Che frase solenne. Sì, il padre era quel Sergio Saviane, scrittore, giornalista, che per molti anni tenne unâ€(TM)irresistibile rubrica su Lâ€(TM)espresso e fu anche co-fondatore de Il Male. Lei la giovanissima figlia, che a sedici anni esordisce nellâ€(TM)allora prestigiosa collana â€~Franchi narratoriâ€(TM) della Feltrinelli e piazza un piccolo libro che nel corso del tempo è divenuto un oggetto di culto, ma mai ristampato per i soliti motivi che si ignorano ma che sono davanti agli occhi di tutti. Un piccolo grande libro che creava allora un divario tra le generazioni, ma paradossalmente restituiva alla letteratura lâ€(TM)unità tra classicismo e nuove tendenze. Perché Ore perse, al di là di certe ingenuità che non possono non â€~toccareâ€(TM) una ragazza di cosìâ€(TM) giovane età, è diario, tra documentarismo e spicciola confessione, profondamente maturo. Straordinariamente toccante. Perché tutti, in fondo, abbiamo paura di due sole cose: il fascismo e lâ€(TM)amore. In questa dichiarazione (che tenterei di definire, nonostante tutto, azzeccata anche per i nostri tempi) che coglieva un poâ€(TM) il senso di certi anni incistiti di unâ€(TM)ideologia troppo pericolosamente scissa, Caterina sviluppa il suo stream of consciousness: che è fatto però non solo di paranoie adolescenziali â€" non potrebbe essere diversamente â€" ma di tocchi reali di impegno e partecipazione alla vita e alla cultura del tempo. Penso allâ€(TM)appunto a pag. 44: Ho paura che Nazareno non sia più lo stesso. Eâ€(TM) morto anche Pasolini, ieri, e io ancora vivo, sacramento (ricordiamo che il libro uscì nel 1978, ma la giovane scrittrice racconta per lo più il 1975 e il 1976) o il grido di insofferenza a pag. 42, dove la Saviane mischia con sapienziale accortezza gli eventi politici col dovere di una quotidianità sbrigativa: Eâ€(TM) inutile vincere il referendum sul divorzio, quando poi si perde nella vita, è inutile essere favorevoli allâ€(TM)aborto se in casa non si lavano i piatti. Caterina Saviane racconta i suoi sedici anni attraverso momenti di ozio, di aggregazione politica (chi ha più di cinquantâ€(TM)anni come fà a non averli vissuti?), di viaggi (Parigi, la Yugoslaviaâ€?) e di confronto continuo col padre, del quale intuisce la statura (Ha ragione mio padre che si spacca la testa con una satira che lo manda in giro da un tribunale allâ€(TM)altro, o hanno ragione quelli che stanno in pace col mondo? Per chi scrivi, padre mio, che tutti ti odiano e parlano male di te?), ma a cui non può attribuire la comprensione ultima di una figlia â€~stranaâ€(TM) (â€?ma io non sono neppure anarchica) ed il rapporto con la madre che vive a Numera con lâ€(TM)altra sorella. Ma il taglio della cronaca è fiero e gagliardo, diverso dal romanzo di formazione che ancor oggi affligge i falsi esegeti del mito giovanilistico e che recentemente ha partorito una mostruosità passata pure per racconto proletario (Acciaio di Silvia Avallone). In Ore perse vivere a sedici anni si respira il senso di una perdita, di una vita che dalla protagonista non è mai stata acquisita anche se normalmente stretta tra rapporti di amicizia e incombenze di tutti i giorni: ma se i primi la gravano di una coscienza femminile, più che femminista, sempre a più passi, e quindi distanza, dallâ€(TM)universo maschile (e maschilista), le seconde le circuisce con un personale e doloroso distacco dagli affetti e dalle presenze, qualunque esse siano. Il piccolo romanzo della Saviane, come si è detto allâ€(TM)inizio, non è mai stato ristampato, nonostante alcune richieste (lo facemmo anche noi orchi agli inizi di â€~carrieraâ€(TM) e ritornarci sopra non è indice di cocciutaggine, ma di senso concreto delle cose e delle lettere): è rimasto però un monumento più che allâ€(TM)incomunicabilità, alla percezione straniante di un percorso esistenziale. Caterina Saviane si ucciderà qualche anno più tardi, privando la narrativa italiana di una sicura protagonista. Chiudo il pezzo (che chiude il libro) con un frammento di ossimorica bellezza: E sul cuscino bagnato chiudo gli occhi dimenticando ciò che ho perso e che abbiamo perso, ormai, dimenticando tutti i ricordi più belli e più brutti. Ho speranza di sognare. Adesso ho capito tutto. Quando sono sveglia, insieme con voi, russo come un ghiro.

    Torino

    Oggi, 06:34

    20 €

  • Perdonare e dimenticare - lewis b. smedes - neri pozza

    Perdonare e dimenticare - lewis b. smedes - neri pozza

    Titolo: PERDONARE E DIMENTICARE - Si può perdonare ? E conviene farlo ? Una guida alla difficile arte del perdono, chiave del benessere interiore Autore: LEWIS B. SMEDES Editore: NERI POZZA Anno: 1a EDIZIONE - Aprile 1998 ISBN: 9788873056294 Note: FUORI CATALOGO. CONDIZIONI OTTIME, solo lievissimi segni di pattinamento sulla sovracopertina, moderato ed uniforme ingiallimento pagine e tagli; disponibili ulteriori foto - SOLIDA RILEGATURA CON COPERTINA RIGIDA TELATA BLU CON INCISIONI ORO SUL DORSO E SOVRACOPERTINA. Traduzione di Elena CAMPOMINOSI - Formato 14,5 x 21 x 2,2 - Pagine 192 - Prezzo di copertina £. 22.000 «Lâ€(TM)atto di perdonare in se stesso è meravigliosamente semplice, ma viene sempre compiuto allâ€(TM)interno di una tempesta di emozioni complesse. Eâ€(TM) il trucco più difficile di tutto il repertorio dei rapporti personali». «Smedes ha scritto un libro appassionato e utilissimo su un argomento che merita tutta la nostra attenzione». Harold S. Kushner. Lâ€(TM)autore di Nessuno ci chiede di essere perfetti, nemmeno Dio

    Torino

    Oggi, 06:33

    45 €

  • Specchiere italiane - giovanni mariacher - gorlich editore

    Specchiere italiane - giovanni mariacher - gorlich editore

    Titolo: specchiere italiane e cornici da specchio, dal xv al xix secolo autore: giovanni mariacher editore: gorlich editore - milano anno: 1a edizione - 1963 isbn: note: fuori catalogo. condizioni ottime, bel volume compatto, solo lievi segni di iniziale sollevamento della pellicola protettiva della sovracopertina (in corrispondenza degli spigoli del dorso), qualche macchiolina del tempo, poco visibili, su copertina telata e su un paio di prime pagine; disponibili ulteriori foto - solida rilegatura con copertina rigida (telata grigia con impressioni oro) e sovracopertina, presente anche la custodia muta in cartoncino leggero. formato 25 x 35 x 2,1 - pagine 32 oltre 152+14 pagine (stampate 150 tavole in b/n e vii a colori) di carta patinata - prezzo di copertina non presente. sommario - bibliografia - introduzione - le origini : lâ€(TM)arte dello specchio dallâ€(TM)antichità al rinascimento - lo specchio di vetro : storia e tecniche fino al â€(TM)700 - lo specchio incorniciato - lo specchio inciso a venezia - la specchiera da sala e da camino - i «fondi di sala» e i «gabinetti a specchio» - la specchiera neoclassica

    Torino

    Oggi, 06:33

    65 €

  • Vita e dottrina di kant - ernst cassirer - la nuova italia

    Vita e dottrina di kant - ernst cassirer - la nuova italia

    Titolo: VITA E DOTTRINA DI KANT Autore: ERNST CASSIRER Editore: LA NUOVA ITALIA - Paperbacks Classici 18 Anno: 1a EDIZIONE - Novembre 1997 ISBN: 9788822128492 Note: FUORI CATALOGO. CONDIZIONI OTTIME, QUASI PARI AL NUOVO, solo lievissima incurvatura della costola con due lievi pieghe da eccesso di apertura, qualche rara, leggerissima e brevissima, nota scritta a matita, facilmente cancellabile; disponibili foto - RILEGATO CON COPERTINA MORBIDA. Presentazione di Mario DAL PRA - Traduzione di Gian Antonio DE TONI - Pagine XXVI-502 - Formato 13 x 21 x 2,7 - Prezzo di copertina £. 25.800 Nato come commento e integrazione alle opere complete di Kant, questo libro assunse ben presto una sua autonomia, che lo rese uno dei saggi più originali e completi sul filosofo del criticismo. Convinto che ogni scritto di storia della filosofia debba avere un respiro teoretico ampio, per non ridursi a un mero resoconto cronologico e didascalico, Cassirer offre unâ€(TM)analisi puntuale e acuta dei maggiori testi kantiani, mostrandone gli aspetti ancora vitali e le intuizioni insuperate, che trovarono il loro culmine nelle tre Critiche. Lâ€(TM)originalità dellâ€(TM)interpretazione di Cassirer, che rende questo lavoro ancora oggi uno degli studi imprescindibili per la comprensione della filosofia di Kant, consiste nellâ€(TM)aver elaborato una lettura unitaria del suo percorso teorico, spiegando come ogni fase del suo pensiero contenga e porti a maturazione la fase precedente, senza perdere mai di vista lo scopo finale dellâ€(TM)impresa critica: chiarire le condizioni di possibilità di una conoscenza coerente dellâ€(TM)esperienza in tutta la sua ricchezza e complessità. Ne emerge un ritratto di Kant in cui vita e pensiero si intrecciano come aspetti di unâ€(TM)esistenza individuale eccezionale, che si è formata nella temperie culturale dellâ€(TM)Illuminismo europeo segnandone in profondità gli ulteriori sviluppi filosofici, estetici e morali. Lâ€(TM)edizione è arricchita da una presentazione di Gianna Gigliotti, tra le massime studiose italiane di Kant e del neokantismo.

    Torino

    Oggi, 06:33

    70 €

  • Veronica guerin - sergio nava - san paolo

    Veronica guerin - sergio nava - san paolo

    Titolo: VERONICA GUERIN - Una giornalista in lotta contro il crimine Autore: SERGIO NAVA Editore: SAN PAOLO Anno: 1a EDIZIONE - Ottobre 2003 ISBN: 9788821549953 Note: FUORI CATALOGO. CONDIZIONI PERFETTE pari al NUOVO, solo impercettibili insignificanti piccoli segni dâ€(TM)uso; disponibili foto - RILEGATO CON COPERTINA RIGIDA (Telata rosso vivo con incisioni oro sul dorso) E SOVRACOPERTINA . Pagine 218 - Formato 14 x 21,5 x 2,2 - Prezzo copertina € 14,00 CI SONO STORIE CHE VANNO RACCONTATE ANCHE A COSTO DELLA VITA Dublino, giugno 1996. La più nota giornalista investigativa irlandese viene assassinata da un killer, mentre aspetta il verde al semaforo di una delle principali arterie stradali che conducono alla capitale. Sei colpi mettono a tacere per sempre le sue inchieste sulle gang criminali che da anni terrorizzano il Paese.Veronica Guerin è la storia vera di una reporter che decise di rischiare la vita per raccontare ai propri lettori il lato oscuro del miracolo economico della Tigre Celtica. Lâ€(TM)altra faccia della medaglia, che nascondeva un mondo parallelo a quello della società civile. Un mondo popolato da criminali pericolosi, che amministravano potenti imperi. Il suo assassinio, ultimo atto della guerra personale che lei stessa aveva dichiarato a questi boss violenti e senza scrupoli, provocò la più grande reazione popolare e legislativa nella storia giudiziaria irlandese. Da una storia vera il capolavoro cinematografico di Joel Schumacher â€(TM)VERONICA GUERIN - IL PREZZO DEL CORAGGIOâ€(TM) .

    Torino

    Oggi, 06:32

    25 €

  • Il bambino dai pollici verdi - maurice druon - sellerio

    Il bambino dai pollici verdi - maurice druon - sellerio

    Titolo: IL BAMBINO DAI POLLICI VERDI Autore: MAURICE DRUON Editore: SELLERIO - La Memoria 333 Anno: 3a EDIZIONE - Novembre 2001 ISBN: 9788838910975 Note: FUORI CATALOGO. CONDIZIONI PERFETTE, PARI AL NUOVO, solo modestissimi segni d'uso (non di usura); disponibili foto. RILEGATO CON COPERTINA MORBIDA E SOVRACOPERTINA INCOLLATA SUL DORSO. Traduzione/A cura di Brunilde NERONI - Numerose illustrazioni di Jacqueline Duhème - Formato 12 x 16,5 x 1 - Pagine 156 - Prezzo di copertina £. 15.000/€ 7,75 Tistou è un classico della letteratura per l'infanzia. La storia è quella di un bambino che non si accontenta di risposte e finisce, per la sua curiosità e il suo talento (la capacità di far crescere ovunque piante e fiori), col salvare il mondo dai misfatti di una facile civilizzazione. «Se siamo nati per diventare adulti come tutti gli altri, le idee precostituite si dispongono facilmente nella nostra mente, a mano a mano che si cresce. Ma se noi siamo nati per svolgere un lavoro particolare, che richiede di osservare bene il mondo che ci circonda, le cose non sono più così facili. Le idee precostituite si rifiutano infatti di rimanere nella nostra testa». In questa pagina del Bambino dai pollici verdi si condensa in sedicesimo la storia di quel cammino culturale di qualche secolo che ha portato all'invenzione dell'infanzia, l'interna tensione di una rivoluzione della mentalità. Cos'è un bambino, un omuncolo destinato a crescere secondo lo schema collaudato della specie, o è un essere in sé perfetto chiamato a compiti particolari il cui svolgimento si risolve nella cosiddetta crescita? Scritto nel 1957, Tistou è un classico della letteratura per l'infanzia, celebre, almeno in lingua francese. La storia è quella di un bambino che non si accontenta di risposte e finisce, per la sua curiosità e il suo talento (la capacità di far crescere ovunque piante e fiori), col salvare il mondo dai misfatti di una facile civilizzazione. Vi circola una coscienza ambientalista e pacifista non sentimentale e premonitrice: una coscienza non infantilistica. Ma soprattutto una sommessa, implicita, tenace riflessione su cosa sia da intendersi con «bambino»: cioè con «genere umano». Maurice Druon (Parigi, 1918), Accademico di Francia e premio Goncourt a trent'anni, nel 1948, col romanzo Les grandes familles, ha scritto soprattutto romanzi storici, tra cui Les rois maudits. Tistou les pouces verts è il suo unico libro per l'infanzia.

    Torino

    Oggi, 06:32

    15 €

  • Guida pratica alla caccia - carlo brighenti - de vecchi editore

    Guida pratica alla caccia - carlo brighenti - de vecchi editore

    Titolo: GUIDA PRATICA ALLA CACCIA Autore: CARLO BRIGHENTI Editore: DE VECCHI EDITORE Anno: 1a EDIZIONE - Maggio 1969 ISBN: Note: FUORI CATALOGO. COME NUOVO, solo qualche piccola macchiolina del tempo allâ€(TM)interno della sovracopertina, sui tagli, sui fogli di sguardia e nelle pagine adiacenti; disponibili foto - RILEGATO CON COPERTINA RIGIDA (simile telato rosso vivo con incisioni in bianco sul dorso) E SOVRACOPERTINA. BEL VOLUME SOLIDO E COMPATTO. Pagine 340 (Carta patinata, numerosi disegni e foto in b/n), copertina a cura di Domenico CHIAUDRERO - Formato 15,2 x 21,3 x 2,3 - Prezzo copertina £. 4.500 Un estratto dallâ€(TM)indice, capitoli principali: Storia del fucile da caccia - La scelta del fucile - La cartuccia - Il tiro a volo - Saper cercare la selvaggina - Il cane - ... varie razze di cani ... - Igiene e trattamento del cane - Caccia con il cane - La quaglia - ... selvaggina di vari tipi ... - Calendario ragionato della selvaggina di passo - Le cacce primaverili - Gli uccelli protetti - Il bracconaggio - Non uccidere i rapaci - Consigli di primo soccorso - Appendice.

    Torino

    Oggi, 06:32

    30 €

  • In culo al mondo

    In culo al mondo

    Antonio Lobo ANTUNES Universale Economica Feltrinelli Negli anni sessanta e primi settanta, il regime salazarista conduce una sporca guerra contro i movimenti di liberazione in Africa e Antonio Lobo Antunes, come tanti della sua generazione, si ritrova arruolato nell'esercito in Angola. Da qui trae ispirazione In culo al mondo nel quale un reduce, fatto ritorno a Lisbona, confessa a una donna conosciuta in un bar la sua atroce esperienza laggiu'. In un lungo monologo col pretesto del corteggiamento le rivela tutto l'orrore della guerra coloniale. spedizione non tracciata euro 1,90 tracciata euro 4,90 copertina morbida - pagg. 186 - euro 8,50

    Torino

    Oggi, 05:07

    4 €

  • Gennarina

    Gennarina

    Corrado Ruggiero romanzo Marsilio - I° ed. 2007 Premio Palmi 2007 Schiattigliosa. Spruceta. Con una faccia storta dalla mattina alla sera. Accussi' era diventata. Ecchì se lo aspettava ! Chi lo poteva immaginare ! spedizione non tracciata euro 1,90 tracciata euro 4,90 cartonato con sovracopertina plastificata - pagg. 183 - euro 15,00 Corrado Ruggiero, due lauree, preside dell'ITC Pucci di Nocera, ha pubblicato Rosa malupina, Ballata nucirenese, Nuova Nocera York con piccoli editori, ottenendo autorevoli apprezzamenti critici

    Torino

    Oggi, 05:07

    Contatta l'utente

  • Una donna spezzata

    Una donna spezzata

    Simone de Beauvoir Einaudi - 1973 - Nuovi Coralli 20 Le tre storie riunite in questo volume hanno un tema comune: la donna colta nel momento rivelatore di una crisi. L'ambiente é sempre quello su cui la Beauvoir ha esercitate le sue più acute osservazioni, il mondo bene della società parigina, la scena borghese in cui si fondono le varie vicende: la scoperta di un'amante, l'abbandono di una moglie, la rabbia della solitudine, il distacco dei figli, lo spegnersi dei sentimenti... spedizione non tracciata euro 1,90 tracciata euro 4,90 copertina pieghevole - pagg. 247 - Lit. 1.400

    Torino

    Oggi, 05:06

    2 €

  • Incontri ravvicinati del terzo tipo

    Incontri ravvicinati del terzo tipo

    Steven Spielberg - Incontro ravvicinato del primo tipo - Avvistamento di un UFO - Incontro ravvicinato del secondo tipo - Prova fisica della sua esistenza - Incontro ravvicinato del terzo tipo - Contatto NOI NON SIAMO SOLI Mondadori - I° ed. - 1978 spedizione non tracciata euro 1,90 tracciata euro 4,90 cartonato con sovracopertina - pagg. 204 - Lit. 4.500

    Torino

    Oggi, 05:06

    5 €

  • Lo Stato e il risparmio privato

    Lo Stato e il risparmio privato

    Giorgio Fua' Tra i temi trattati spiccano le proposte di trasformare la tassazione del reddito in tassazione personale del consumo; i problemi del risparmio delle società' di capitali, campo ancora poco esplorato dagli economisti; gli esperimenti e i progetti di razionamento e di prestiti forzosi; l'influenza della concentrazione dei redditi sul risparmio. Piccola Biblioteca Einaudi - 1970 Giorgio Fua' nato nel 1919 in Ancona e' professore di politica economica in quella università'. Ha insegnato statistica economica a Pisa e lavorato nell'Onu, nell'Eni e nel Consiglio della Programmazione. spedizione non tracciata euro 1,90 tracciata euro 4,90 copertina pieghevole - pagg. 185 - Lit. 1.200 come nuovo

    Torino

    Oggi, 05:06

    4 €

  • L'ora di pietra

    L'ora di pietra

    Margherita Oggero Mondadori - Scrittori italiani e stranieri - I° ed. - 2011 Una ragazza prigioniera una finestra per guardare il mondo un libro per iniziare a vivere spedizione non tracciata euro 1,90 tracciata euro 4,90 cartonato con sovracopertina - pagg. 270 - euro 18,50

    Torino

    Oggi, 05:05

    5 €

  • La Duse minore

    La Duse minore

    Lucio RIDENTI Gherardo Casini Editore - 1966 spedizione non tracciata euro 1,90 tracciata euro 4,90 copertina morbida - pagg. 214 - Lit. 2.000 con dedica autografa dell'autore datata Natale 1966

    Torino

    Oggi, 05:05

    12 €

  • L'ombra del lupo

    L'ombra del lupo

    James BARWICK Mondadori - I° ed. - 1980 La sera del 10 maggio 1941 esattamente sette mesi prima dell'attacco a Pearl Harbour il più potente uomo in Germania dopo Hitler , Rudolf Hess fu paracadutato in Scozia da un biposto Messerschmitt 110. Catturato, con una caviglia fratturata, affermò di chiamarsi Alfred Horn. La storia vuole che Hess veniva per concludere una pace separata con la Gran Bretagna. Imprigionato e in seguito condannato all'ergastolo a Norimberga. Hess è oggi l'unico occupante della prigione di Spandau. Ma sulla sua identità sono stati avanzati recentemente forti dubbi. Quale segreto è stato nascosto con Hess ? E' vero che sul biposto insieme con lui c'era un secondo uomo? E che questi era il vero capitano Alfred Horn e che riuscì a sfuggire alla cattura e a raggiungere gli Stati Uniti per eseguire la missione affidata realmente a Rudolf Hess? J.Barwick è lo pseudonimo comune dei due autori de L'ombra del lupo. Antony Barwick sceneggiatore televisivo e cinematografico e Donald James ufficiale del controspionaggio in Germania durante la seconda guerra mondiale cartonato con sovracopertina - pagg. 286 - 145 x 225 spedizione non tracciata euro 1,90 tracciata euro 4,90

    Torino

    Oggi, 05:05

    3 €

  • La musica del silenzio

    La musica del silenzio

    Andrea Bocelli Mondadori - Ingrandimenti - I° ed. - 1999 Andrea Bocelli racconta la propria vita come se fosse quella di un altri: un personaggio di nome Amos spedizione non tracciata euro 1,90 tracciata euro 4,90 cartonato - sovrac. - pagg. 296 - Lit. 27.000

    Torino

    Oggi, 05:05

    6 €

  • Volumi e spillati Marvel

    Volumi e spillati Marvel

    VOLUMI - Avengers: Guerra Senza Fine -> 8 euro - Avengers Serie Oro 1: Age of Ultron 1 -> 1 euro - Gli Oscuri X-Men -> 5.50 euro - X-Men Contro i Vampiri -> 4.50 euro - Iron Age 1-2 -> 3 euro (2 euro cad.) - Iron Man Legacy 1 -> 5.50 euro - La Legione dei Mostri -> 5.50 euro - L'Incredibile Hulk: Il Figlio Oscuro -> 3 euro - L'Uomo Ragno Contro Goblin -> 5 euro - Spider-Man - Le Storie Indimenticabili 10: Dove Striscia Lizard -> 4.50 euro - Original Sins 1 -> 1.50 euro - Space Punisher -> 4.50 euro - Thor: Le Ere del Tuono -> 6.50 euro - Vendetta -> 6.50 euro - Wolverine e gli X-Men: Alpha & Omega -> 5.50 euro SPILLATI Tutto a metà prezzo, eccetto esauriti (I Vendicatori: La Leggenda; Capitan America .1; Devil & Hulk; Fantastici Quattro 300-316; Gli Incredibili X-Men 238, dal 241 al 245, 240-253-254-257-260; X-Men Deluxe dal 176 al 178; Thor; Wolverine 245-246, dal 251 al 253, 257). - Avengers Deluxe Presenta 1-4 (1 variant) - I Vendicatori: La Leggenda 6-9-10-12-14 - Vendicatori Segreti .1 - Capitan America dal 4 al 21, .1 - Devil & Hulk dal 161 al 177 (170 variant) - Hulk e i Difensori 26-27 - Fantastici Quattro 300-316-369 - Gli Incredibili X-Men 238, dal 241 al 245, 249, 253-254-257-260-263, dal 276 al 278, 288-289 - X-Men Deluxe dal 176 al 178, 196-202-208-211-216, dal 218 al 227, dal 230 al 233, 236 - Guardiani della Galassia 9 (variant) - Iron Man 1-10 (1 variant) - Spider-Man Universe dal 21 al 25, 27-30-34 (22 variant) - Thor 150-.1 - Wolverine 245-246, dal 251 al 253, 257, dal 277 al 291, dal 293 al 298 (280-283 variant) - Wolverine & gli X-Men 31-32 DISPONIBILE PER SCAMBIO A MANO, SPESE DI SPEDIZIONE DA CONCORDARE. PER INFO E FOTO CONTATTATEMI

    Torino

    Oggi, 02:08

    Contatta l'utente

  • Torino Art nouveau e crepuscolare

    Torino Art nouveau e crepuscolare

    Nuovo: Libro nuovo, intatto e non letto, in perfette condizioni, senza pagine mancanti o danneggiate. Spese spedizione 4?

    Torino

    Oggi, 00:33

    25 €

  • La dogana del vento

    La dogana del vento

    Folco Quilici Mondadori - Omnibus - 2011 - I° ed. Capace di trasformare in immagini e parole grandi avventure e vicende umane diverse da ogni altra, Folco Quilici ci regala questo racconto insieme emozionante e delicatissimo. Attingendo a memorie autobiografiche che rendono queste pagine intensamente vibranti, punta un fascio di luce su un episodio della Seconda guerra mondiale rimasto finora nell'ombra, illuminandone anche gli aspetti più' oscuri. Nell'intreccio dei grandi sentimenti d'amicizia e d'amore. spedizione non tracciata euro 1,90 tracciata euro 4,90 carton. sovracopert. - pagg. 194

    Torino

    Oggi, 00:11

    5 €

Link sponsorizzati
 

Ricerche Salvate

Per salvare o visualizzare le tue Ricerche devi accedere all'area I MIEI ANNUNCI.

Se non sei ancora registrato, puoi farlo ora - è facile e veloce:

Accedi Registrati

I Preferiti

Per salvare o visualizzare i tuoi Preferiti devi accedere all'area I MIEI ANNUNCI.

Se non sei ancora registrato, puoi farlo ora - è facile e veloce: