30 Annunci

Link sponsorizzati

Offerte in Film e Dvd a Mombercelli

  • Segreti di donne - Bertrand CRAMER

    Segreti di donne - Bertrand CRAMER

    Segreti di donne. Le relazioni precoci tra madre e figlia di Bertrand G. Cramer. DESCRIZIONE Disturbi del sonno o dell'alimentazione, difficoltà di relazione portano le madri e le loro bambine a consultare il professor Cramer. Dietro le inquietudini e le aspirazioni traspare sempre un identico interrogativo: come fare della propria figlia una donna? Bertrand Cramer racconta storie di donne e di figlie, mostra come le madri trasmettano la propria visione della seduttività, della maternità, della relazione tra i sessi, e come le figlie reagiscano a queste influenze, vi si adattino o vi si oppongano. Nel tempo in cui le donne sono divise tra le esigenze della vita professionale e quelle del ruolo di madre, l'autore pone le basi per una nuova definizione dell'identità materna. DETTAGLI Titolo: Segreti di donne. Le relazioni precoci tra madre e figlia Autore: Bertrand G. Cramer Traduttore: Lupo C. Editore: Cortina Raffaello Collana: Conchiglie Data di Pubblicazione: 1996 Pagine: 206 Psicologia > Psicologia della famiglia In ottimo stato come da foto.

    Roma

    Oggi, 17:04

    10 €

  • Emmanuel Bove - L'amore di Pierre Neuhart

    Emmanuel Bove - L'amore di Pierre Neuhart

    Le Mani-Microart'S NUOVO Recensione de L'indice scheda di Minsenti, P., L'Indice 1994, n. 7 Èliane, una sedicenne nevrotica e tirannica, un po' Lolita, un po' Angelo azzurro, alla ricerca di una protettiva figura paterna, ma soprattutto di una facile evasione dallo squallore piccolo-borghese, porta alla rovina un triste industriale di quarant'anni, rivelandogli il suo oscuro e inconsapevole istinto di sottomissione e il suo destino di perdente. Il segreto del successo postumo di Bove, diventato in Francia una sorta di 'cult writer', sta forse in una curiosa mescolanza di clichés letterari, dotati per il lettore odierno di un fascino nostalgicamente retrò, e di uno stile nitido e lineare, messo al servizio di una sofisticata operazione di stilizzazione narrativa attenta a fondere il dettaglio visivo e quello psicologico. La sua Parigi grigia e piovosa, i suoi bistrot impregnati di fumo, i sordidi interni piccolo-borghesi ricordano quelli di Simenon e dei film francesi anni trenta. Ma più che alle atmosfere cartoniche del realismo poetico prévertiano, le sue immagini in "bianco e nero", con i loro dettagli sottilmente inquietanti, fanno pensare ai film di Marcel L'Herbier. Oggetti che brillano in stanze buie, il bagliore dell'asfalto illuminato dai lampioni durante un pedinamento notturno, lampadine elettriche che pendono nude dal soffitto di camere disadorne, disegnano le sequenze di questo dramma dell'amore masochista, secondo una rigorosa geometria stilistica che aveva conquistato Rilke, Beckett e ora Peter Handke.

    Roma

    Oggi, 17:04

    10 €

  • J. M. Coetzee - Elizabeth Costello

    J. M. Coetzee - Elizabeth Costello

    Einaudi Supercoralli cop. rigida NUOVO La protagonista del nuovo libro di J. M. Coetzee, Elizabeth Costello, è una scrittrice australiana famosa per un primo romanzo in cui dà voce alla Molly Bloom di Ulisse perché racconti la sua storia. The House on Eccles Street è ormai considerato alla stregua del capolavoro di James Joyce da cui deriva, e l'anziana autrice viene premiata e invitata a tenere conferenze in tutto il mondo. Evitando ostinatamente di soddisfare la curiosità del pubblico sul significato e le implicazioni del suo romanzo, e sulla sua storia personale, Costello, in ogni apparizione pubblica, racconta storie che raramente i presenti vogliono ascoltare, affronta argomenti inquietanti, discute questioni difficili e controverse, spesso con antagonisti preparati e determinati quanto lei: ad Amsterdam, la responsabilità dello scrittore nel raccontare il Male; a bordo di una nave da crociera, il realismo in letteratura; in una missione sudafricana, classicismo, umanesimo e cristianesimo. Sempre portando al limite dell'assurdo le compiaciute certezze del discorso illuminista. Ciascuna delle sei conferenze rivela al lettore un'ossessione intellettuale della protagonista, ma anche qualcosa della sua vita personale, della sua storia. J. M. Coetzee è notoriamente un autore riservato, quasi inaccessibile, che rifiuta colloqui e interviste e appare in pubblico solo in contesti rigorosamente formali. Proprio per questo, naturalmente, suscita una curiosità fuori dal normale, oltre che reazioni impazienti e stizzite. Questo romanzo si fa gioco di giornalisti e studiosi, di critici e sostenitori della correttezza politica: «pesci rossi che girano intorno alla balena morente, in attesa dell'occasione di farsi avanti e strappare un boccone di carne». Eppure, quello che Elizabeth Costello, tra una conferenza e l'altra, rivela di sé, delle sue relazioni più intime, della sua vita passata, della gioventù e del rapporto con la scrittura, dice del suo creatore molto più di quanto si potrebbe dedurre da un'aperta intervista-confessione a qualche «pesce rosso».

    Roma

    Oggi, 17:04

    12 €

  • Joris-Karl Huysmans - Controcorrente

    Joris-Karl Huysmans - Controcorrente

    Mondadori, Nuovo Pubblicato in Francia nel 1884, "Controcorrente" (noto anche come "A ritroso") ha segnato in profondità l'immaginario culturale europeo, influenzando la visione dell'arte e della vita, tra gli altri, di Oscar Wilde, Gabriele D'Annunzio e Marcel Proust. Considerato il manifesto, o meglio, la bibbia del decadentismo, il romanzo segue le vicende del protagonista, Jean Floressas des Esseintes, impegnato a sconfiggere la Natura attraverso l'Artificio. La figura di des Esseintes, a sua volta modellata su quella reale del conte Robert de Montesquiou, divenne il prototipo di tutti gli esteti e i dandy di fine secolo. Romanzo atipico, con un solo personaggio, privo di dialogo e delle tradizionali soluzioni narrative, "Controcorrente" si dispiega in un universo di eccentricità, stravaganze, follie, inquietudini, deliri, descritto con un linguaggio prezioso, sfolgorante di inusuali metafore; una scrittura nella quale ogni singola parola, scelta con l'accuratezza e l'amore per la rarità tipici del collezionista, scintilla e luccica, in una perfetta corrispondenza tra lingua e personaggio. Con uno scritto di Guy de Maupassant e uno scritto di Jules Barbey d'Aurevilly.

    Roma

    Oggi, 17:04

    7 €

  • Alpha Test Formazione Primaria - 2900 quiz

    Alpha Test Formazione Primaria - 2900 quiz

    Vendo come da titolo il seguente testo per esercitarsi nelle prove di accesso alle facoltà umanistiche a numero chiuso "Alpha Test Formazione Primaria - 2900 quiz" terza edizione gennaio 2017. Il libro si trova in condizioni pressoché sovrapponibili al nuovo. Posso consegnare a mano a Palermo zona Policlinico oppure ad Altavilla M. o spedire a carico dell'acquirente.

    Altavilla Milicia

    Oggi, 17:03

    18 €

  • Soren Kierkegaard - Don Giovanni

    Soren Kierkegaard - Don Giovanni

    BUR NUOVO Questa analisi del "Don Giovanni " di Mozart, l'interpretazione più perfetta del grande seduttore poiché soltanto la musica, al suo stadio più sublime, è in grado di rappresentare l'erotismo immediato, è considerata un caposaldo della riflessione filosofica. Il celebre saggio , qui riproposto in una nuova traduzione è arricchito dall'introduzione di Anna Giannatiempo Quinzio, da una cronologia che, oltre ai principali avvenimenti della vita di Kierkegaard e alla bibliografia, offre rivelazioni e riflessioni meno note sulla vita del filosofo, e da una postfazione di Gianni Garrera.

    Roma

    Oggi, 17:03

    5 €

  • Elias Canetti - La rapidità dello spirito

    Elias Canetti - La rapidità dello spirito

    Appunti da Hampstead (1954-1971) Adelphi NUOVO «La rapidità dello spirito – tutto il resto che si dice dello spirito sono scappatoie che vogliono mascherare la sua assenza. Si vive per questi istanti di rapidità che zampillano come pozzi artesiani dalla desolazione dell'indolenza». È una delle prime riflessioni di questa nuova raccolta degli «appunti» di Canetti, vergati nella casa di Hampstead, in Inghilterra, negli anni che precedono e seguono la pubblicazione di Massa e potere. Alla «rapidità dello spirito» si accompagna la «brevità dei cinesi», e sono i presupposti di fulminee corse nel tempo e nello spazio (da un millennio all'altro, in Africa, in Australia, persino sulla Luna), di sconvolgenti agnizioni, di brucianti ritratti e frammenti di autoritratto, incontri con padri e patriarchi, con amici vecchi e nuovi, con Plutarco e con Dante, con Machiavelli, Cervantes e Tolstoj, con Gogol' e Kafka, fino al «nuovo fratello» Cesare Pavese, al quale Canetti si scopre legato da una insospettata affinità. Alle lampeggianti riflessioni si alternano parentesi narrative, com'è nello stile di Canetti, che sognava «una vita vagabonda da narratore di storie»: «Qualcuno dice una parola, e tu narri la storia. Non smetti mai, di giorno e di notte, diventi cieco, perdi l'uso degli arti. Ma rimane a servirti la bocca, e tu narri quello che ti passa per la testa. Non possiedi nulla, soltanto un numero infinito e sempre crescente di storie. La cosa più bella sarebbe che tu potessi vivere soltanto di parole e non avessi nemmeno bisogno di mangiare».

    Roma

    Oggi, 17:03

    14 €

  • Anoressia Bulimia Obesità Gerard Apfeldorfer

    Anoressia Bulimia Obesità Gerard Apfeldorfer

    Medico, psichiatra e psicoterapeuta, Gerard Apfeldorfer ha collaborato al servizio di esplorazioni nutrizionali dell'ospedale Bichat. Un manuale per capire / Un saggio per riflettere Caratteristiche Numero di pagine 128 Editore Il Saggiatore Numerazione di collana 8 Disponibilità fuori catalogo Nuovo.

    Roma

    Oggi, 17:03

    5 €

  • Paolo Volponi - Corporale

    Paolo Volponi - Corporale

    Einaudi 2001, 509 p. Difficile reperibilità NUOVO Fra avventure d'amore, traffici e speculazioni, in un tumulto di eventi veri o fantastici, su cui domina un incombente disfacimento, quel terrore atomico che gli fa progettare un solitario rifugio appenninico, il protagonista di questo romanzo è l'Ulisse senza ritorno di un'Oiissea del vivere d'oggi.

    Prenestino / Casilino

    Oggi, 17:03

    14 €

  • Boraas il principe delle tenebre fantasy

    Boraas il principe delle tenebre fantasy

    BORAAS IL PRINCIPE DELLE TENEBRE di Wolfgang Heike Holbein ed. luigi reverdito 1988 Ritiro a Cinisello Balsamo (MI) o spedizione con "piego di libri raccomandato", fino a 2kg euro 4,63

    Cinisello Balsamo

    Oggi, 17:03

    4 €

  • Fumetti: Sanantonio in Scozia e Olè Sanantonio

    Fumetti: Sanantonio in Scozia e Olè Sanantonio

    Olè Sanantonio Sanantonio in scozia ed. Mondadori, 1973 e 1974 Ritiro a Cinisello Balsamo (MI) o spedizione con pacco postale tracciabile a 4,63 euro. Pagamento tramite postepay. se vi sembra di non ricevere risposta, controllate lo spam, grazie.

    Cinisello Balsamo

    Oggi, 17:03

    9 €

  • Massimo De Carolis - Una lettura del "Tractatus" di Wittgenstein

    Massimo De Carolis - Una lettura del "Tractatus" di Wittgenstein

    Cronopio Difficile reperibilità L'idea di fondo del Tractatus logico-philosophicus di Wittgenstein è che una rigorosa costruzione logica possa coincidere con l'ascesa verso un'intuizione mistica del mondo. Prendendo sul serio il progetto di base del Tractatus, la lettura condotta in queste pagine affronta senza mezzi termini gli interrogativi posti dal testo fino a ricongiungerli in un quadro unitario che li rende chiari e comprensibili, illuminandone tanto le aporie interne quanto la straordinaria forza speculativa.

    Roma

    Oggi, 17:03

    14 €

  • Fumetto sono un azionista telecom

    Fumetto sono un azionista telecom

    SONO UN AZIONISTA TELECOM, di Agnese, ed. Petra 1997 I Libri di Petra n. 1 Ritiro a Cinisello Balsamo (MI) o spedizione con pacco postale tracciabile a 4,63 euro. Pagamento tramite postepay. se vi sembra di non ricevere risposta, controllate lo spam, grazie.

    Cinisello Balsamo

    Oggi, 17:03

    6 €

  • Slavoj Zizek, Eric L. Santner - Odia il prossimo tuo

    Slavoj Zizek, Eric L. Santner - Odia il prossimo tuo

    "Odia il prossimo tuo. Il movente teologico dello scacchiere politico" Edizioni Transeuropa, 2009, 208 pagg., nuovo Il rapporto tra amore e odio, personale e politico, amicizia e inimicizia, vengono decostruiti in questo dialogo a distanza tra Santner e Zizek, e nee vengono svelate implicazioni solitamente non dichiarate dalle letture pigramente universaliste che di queste coppie concettuali vengono convenzionalmente offerte. Il concetto di amore per il prossimo - rivisto da Santner attraverso una rilettura di Benjamin e Rosenzweig, e da Zizek demistificato - svela le proprie radicali implicazioni teologico-politiche, e costituisce una sfida per chi si ostini a porre questioni di teoria politica normativa all'interno dei codici rassicuranti imposti dagli universalismi e contrattualismi oggi in voga. Gli autori rammentano che non vi è politica che non sia teologia politica e propongono una rivoluzione concettuale che tolga ai nostri modi di pensare alcuni alibi collaudati.

    Prenestino / Casilino

    Oggi, 17:03

    13 €

  • Ciclopedia

    Ciclopedia

    Vendo CICLOPEDIA minerva telefonare ora dei pasti

    Segrate

    Oggi, 17:03

    40 €

  • Yves Bonnefoy - Nell'insidia della soglia

    Yves Bonnefoy - Nell'insidia della soglia

    Einaudi, NUOVO «Perché Nell'insidia della soglia? Perché parecchi anni della mia vita furono occupati dal compito di ridare esistenza a una grande casa in Provenza - un monastero con un'antica chiesa, stalle, granai, ma soprattutto rovine - che in quel suo luogo straordinario sarabbe potuta essere - immaginavo - la soglia del paese in cui vivere, il portico della «vera vita». Ma in seguito le difficoltà andarono crescendo, sia quelle interiori sia quelle materiali, e finirono per rendere irrealizzabile l'impresa. Ne ricavai, tuttavia, una lezione. Se le soglie sono illusioni, "insidie", anche le insidie possono diventare occasioni per una riflessione più lucida. E quindi, a loro volta, possono diventare soglie attraverso le quali accedere alla verità nel proprio rapporto con se stessi: là dove l'essere nasce dal non avere. Il libro tenta di fare questa esperienza che è anche una mise en question della scrittura, spazio di tutte le insidie; tende verso quelle parole che rinunciano a imporre i loro sogni e che possono anzi, nella dissipazione di questi sogni, consentirci una luce nuova. Come viene detto in queste pagine: «Quest'oggi la distanza tra le maglie | Esiste piú delle maglie. | La rete che gettiamo non sa trattenere».

    Roma

    Oggi, 17:03

    8 €

  • Chitarra

    Chitarra

    Chitarra clarissa modello p20 in buono stato come da foto allegate,60 euro

    Vigodarzere

    Oggi, 17:03

    60 €

  • Tastiera Midi Professionale tasti dimensioni standard

    Tastiera Midi Professionale tasti dimensioni standard

    Per cambio strumentazione vendo tastiera professionale MIDI Midiplus N49 a 4 ottave con tasti a dimensione standard. Autoalimentata tramite USB. Condizioni perfette, usata solo in casa collegata ad un IMAC con Garageband. Ingressi USB + MIDI, uscita cuffie.

    Modena

    Oggi, 17:03

    129 €

  • Mino Cornelio Molinu- Letture spinoziane

    Mino Cornelio Molinu- Letture spinoziane

    Spinoza nel contesto del pensiero occidentale, Edizioni Carocci 238 p., ill. NUOVO Scandagliando i nessi teorici che legano Spinoza al presente come antesignano di una nuova pratica filosofica orientata al bene e alla felicità laica, questo libro propone una lettura del pensiero spinoziano come 'paradigma ermeneutico' dell'intera filosofia occidentale. Quest'ultima è analizzata alla stregua di un laborioso processo spirituale in cui la figura del grande olandese si staglia in modo dirompente, permettendo di scorgere con maggiore nitidezza il senso della sua direzione complessiva, delle vicinanze e distanze reciproche, dei valori teorici e delle dimensioni strutturali che ne accompagnano lo sviluppo. Il contesto antico, moderno e quello contemporaneo agiscono come tre sfondi con cui la filosofia spinoziana instaura un confronto costruttivo e ri-costruttivo, in cui la sua eternità si presenta come il risvolto diretto della sua intima storicità. Dopo Parmenide, Spinoza è il primo grande pensatore dell'Occidente che osa guardare all'essere con lo stesso senso di infinita vastità e pienezza che era stato introdotto dall'Eleate, ma sulle solide basi del razionalismo scientifico moderno. E proprio ciò rende plausibile nel suo pensiero l'uso di centri teoretici che mettono in campo tutta la ricchezza di stimoli che esso può ancora offrire alle nuove domande poste all'uomo e alla filosofia dalla globalizzazione e dalle inedite geografie di valori e sentimenti che essa ha aperto.

    Roma

    Oggi, 17:03

    14 €

  • Michael Eigen - Mistica e psicoanalisi

    Michael Eigen - Mistica e psicoanalisi

    Astolabio Ubaldini NUOVO "In tempi in cui la psicoanalisi ci chiede, con scarso senso dell'umorismo, di scegliere tra sessualità e relazione, Michael Eigen, in questo libro ispirato, aggiunge un terzo termine che potrebbe restituire intelligibilità al dibattito. Non è esattamente la sessualità, e sicuramente non l'aggressività, ad essere inaccettabile per la psicoanalisi: è il misticismo. E il vero critico della psicoanalisi è il mistico, come oggetto interno non meno che esterno" (Adam Phillips).

    Roma

    Oggi, 17:02

    14 €

  • J. M. Coetzee - Slow man

    J. M. Coetzee - Slow man

    Einaudi Supercoralli 2006, 253 p., rilegato NUOVO Ma in questo come negli altri romanzi di Coetzee ogni attesa del lettore è velocemente spiazzata e a ogni pagina sostituita da punti di vista che disorientano scalzano i precedenti si impongono con maggiore forza ed emozione per quanto non siano mai definitivi. Di qui il principale motivo di felice suspense in cui si viene coinvolti anche in Slow man a dispetto di talune coordinate narrative che sembrerebbero poco originali e nitide. Innanzitutto nel romanzo è estremamente toccante la ferocia del dolore e della violenza che travolgendo il personaggio lo hanno bloccato in una condizione ancora più difficile e paralizzante di quella imposta dall'età. Al tempo stesso però come in Vergogna i toni tragici sfumano sempre verso il grottesco mentre la realtà è allontanata e duplicata dall'ironia. Nonostante l'amputazione e la semi-immobilità (non totale perché il personaggio si trova spesso a zampettare su una gamba sola per raggiungere ciò che lo fa fremere di rabbia di impazienza di desiderio) infatti i pensieri di Paul sono ironici fin dall'inizio veloci intensi e pieni di fantasia – quella che gli fa vedere il suo moncherino come "le jambon" un "oggetto mostruoso" che "viene dritto dritto dalla terra dei sogni" o raffigurarsi la protesi in "un'immagine surrealista. Un'immagine di Dalì". Ed è la fantasia a farlo innamorare di Marijana e dei suoi figli come se fossero divinità piene d'amore e di bellezza usciti da una mitologia dei Balcani e a tenerci fino all'ultimo con il fiato sospeso. Eppure la donna non concede nulla né al lettore né alla sfacciata dichiarazione d'amore del protagonista: non indulge a alcun romanticismo e con la concretezza di frasi rapide e sgrammaticate di sbrigativi ok bada soprattutto a fare bene il suo lavoro a provvedere al marito e ai figli. La sua funzione è di mettere in moto l'immaginazione e di conseguenza come nella poesia di Majakovskij "il motore raffreddato del cuore" che qui corre ben più veloce di quanto al protagonista non permetterebbe la sua menomazione. Ed è proprio sul terreno delle immagini che si propone in modo problematico senza retorica né sentimentalismi (ma con mobili riflessioni che rielaborano Platone Omero Shakespeare o le storie del folclore popolare) uno degli aspetti centrali del testo stesso: il rapporto tra vecchio e giovane novità e passato tra lentezza e velocità appunto. Rispetto ad Aspettando i barbari però dove la realtà sconfinava spesso nel territorio felice del sogno e dell'allegoria o a Vita e tempo di Michael K in cui il simbolo stringeva alla natura quel personaggio segnato dal labbro leporino e dal ritardo mentale in questo romanzo l'immaginazione e la fantasia compongono punti di vista frantumati e talvolta fallaci soggetti a quella stessa visione ironica e plurima. A cominciare dal "giovanotto con i foruncoli" responsabile dell'incidente fino ai figli di Marijana – Ljuba che ricorda l'amore Blanka l'"incognita" e Drago "troppo bello troppo luminoso" – e nell'attaccamento per la stessa "signora dei Balcani" Paul dimostra verso il nuovo e il giovane un senso di avversione immediata e spontanea di distanza e incomunicabilità da una parte ma dall'altra un desiderio pieno di curiosità e amore. Per lui – fotografo di professione e convinto della rassicurante fissità delle immagini – la rappresentazione interiore che elabora le seduzioni e le sollecitazioni dell'occhio e dei sensi giustifica e accentua i motivi di interesse nei confronti di questi personaggi per quanto essa finisca per essere ogni volta confusa e tradita. E come Drago si divertirà a trasformare al computer una vecchia foto rubata a Paul sostituendo la testa degli antichi avi australiani con quella di baffuti parenti croati così Marijana – e con lei l'immagine del suo sorriso "impresso nella memoria a produrre il cambiamento agognato e da tempo necessario" – sarà sostituita da una Marianna cieca e sformata chiamata a consolare carnalmente il protagonista in una relazione concepita ormai come unica possibile. A partire da questo episodio tutto il testo risulta poi buffamente orchestrato – come in una commedia dentro il romanzo – dall'arrivo di uno strano personaggio la scrittrice Elizabeth Costello che avevamo già conosciuto nel precedente omonimo romanzo-saggio di Coetzee. Ora l'anziana signora piomba inaspettatamente nella casa di Rayment e a volte sembra divertirsi alle sue spalle conoscere ogni retroscena della storia per poi fagocitarla nel romanzo che è in procinto di scrivere. Nonostante possa apparire come una scelta troppo cervellotica e straniante in realtà la presenza di Mrs Costello – alterego di Paul e spietata interprete della realtà alla quale toglie ogni velo di illusione – rappresenta alla perfezione la crudeltà della scrittura che come un avvoltoio si scatena in ogni romanzo di Coetzee laddove la vita ha fallito o ha mancato. Amica burattinaia o parca che ricostruisce la tela della vita di Paul dandogli implicitamente la morte la donna prende a occuparsi di lui e pare volerlo trasformare in ciò che lui stesso nega di essere: una specie di eroe seppure malandato e mutilato grottesco e antitragico – l'uomo che ha "glissato sul mondo" dall'"occasione sprecata" che però può prendere forma facendosi imprigionare in un romanzo. L'occasione forse l'ultima chance deriva a Paul proprio dal "folle volo" dell'incidente fin dal balenare di quella sconosciuta idea di frivolezza sui suoi occhi bellezza platonica o amore stridente che sia capace di trasformare il sentirsi "sfibrato" nel corpo e nello spirito nella percezione di essere "grumo di troppo solida carne". Ma lui pare non volersi concedere a Elizabeth né scrittrice né compagna. Sempre che ci riesca vuole continuare a sognare ed essere libero. Infatti in un tentativo estremo d'amore – quello stesso atto che la scrittura affiancandosi alla vita vorrebbe compiere – Mrs. Costello propone a Paul di trascorrere con lei gli ultimi giorni della loro vita. Questo romanzo in modo particolare esprime la massima forza solo se letto in lingua originale per la scelta particolarmente espressiva e simbolica delle parole ma la traduzione si sforza di riproporre con la massima cura tutte quelle allusioni e possibilità linguistiche del testo. Certo l'inglese della croata Marijana emigrata in Australia viene necessariamente un po' banalizzato in italiano (ridotto al solito idioma degli stranieri pur essendo difficile ipotizzare delle valide alternative) ma superate le prime perplessità tutto sommato non stona con la personalità della donna. Per il resto la versione italiana vanta dell'esperienza di Maria Baiocchi già traduttrice di Aspettando i barbari Vita e tempo di Michael K Il maestro di Pietroburgo Elizabeth Costello e ben attenta a riprodurre tutta l'ironia e la ponderata incisività di Coetzee. Chiara Lombardi

    Roma

    Oggi, 17:02

    12 €

  • Giorgio Agamben - La comunità che viene

    Giorgio Agamben - La comunità che viene

    Bollati Boringhieri NUOVO "L'essere che viene: né individuale né universale, ma qualunque. Singolare, ma senza identità. Definito, ma solo nello spazio vuoto dell'esempio. E, tuttavia, non generico né indifferente". Così veniva presentata nel 1990 la prima edizione di questo libro. Nella "Postilla 2001" aggiunta a questa edizione, l'autore non può che constatare che ciò che all'inizio era solo un'ipotesi - l'assenza d'opera, la singolarità qualunque, il "bloom" - è diventato realtà.

    Prenestino / Casilino

    Oggi, 17:02

    8 €

  • Stereo auto panasonic CQ-DFX 600N - 45W x 4

    Stereo auto panasonic CQ-DFX 600N - 45W x 4

    Usato pochissimo, Modello CQ- DFX 600N colore grigio blu e all'interno tante funzionalita' sul variare dei colori del display...legge cd e radio - no cassette. Telecomando, proteggi frontalino e libretto delle istruzioni inclusi. Come da foto.

    Roma

    Oggi, 17:02

    60 €

  • Natasha Radojcic-Kane - Domicilio sconosciuto

    Natasha Radojcic-Kane - Domicilio sconosciuto

    Adelphi 2004, 185 p., brossura NUOVO Sasa fugge, sempre. E si divincola per sottrarsi a qualcosa: ai Balcani dove è nata e di cui intravede le prime crepe, che di lì a poco si allagheranno di sangue; alla Cuba castrista troppo calda e ammaliante e in cui sua madre balla troppo a lungo con Fidel; alla sua New York dei primi tempi, fatta di luride scale antincendio, materassi a ore e sexy-shop. Sasa accetta di attraversare tutto, compresa l'eroina, i peep-show e rapporti non sempre disinteressati, ma pretende in cambio il diritto all'ultima, quasi sempre abrasiva, parola. La cronaca fedele e immaginaria di una discesa agli inferi scandita dal ritmo e dai tempi comici di una surreale, sinistra e malinconica commedia sofisticata, con al centro il più riuscito personaggio dell'autrice: se stessa.

    Roma

    Oggi, 17:02

    11 €

  • Morfino, Del Lucchese -Sulla scienza intuitiva in Spinoza

    Morfino, Del Lucchese -Sulla scienza intuitiva in Spinoza

    Filippo Del Lucchese, Vittorio Morfino Sulla scienza intuitiva in Spinoza Ontologia, politica, estetica Ed. Ghibli, 244 pag. NUOVO L'interpretazione del terzo genere di conoscenza in Spinoza non è una mera curiosità storiografica, ma rappresenta il punto archimedeo a partire da cui è possibile costruire delle opposte interpretazioni dello spinozismo. Sia quella del santo Spinoza, dello Spinoza ebbro di Dio del romanticismo tedesco, sia quella di Spinoza come "Mosè dei materialisti", che da Feuerbach giunge fino al marxismo italo-francese di fine secolo, non hanno potuto eludere lo snodo teorico del terzo genere e del suo oggetto. Innanzitutto, quindi, un luogo di crisi dello spinozismo. Crisi nel senso in cui la medicina ippocratica intendeva questo termine: lo snodo in cui si decide il corso di una malattia verso la morte o verso la guarigione; crisi irriducibile nella sua apertura e nella sua complessità. I saggi di questo volume tentano di rappresentare lo spettro interpretativo che si apre di fronte a questa complessità.

    Roma

    Oggi, 17:02

    16 €

  • M. Heidegger - Kant e il problema della metafisica

    M. Heidegger - Kant e il problema della metafisica

    Edizioni Laterza, 241 p. Nuovo Concepito come prima parte del secondo volume (mai comparso) di 'Essere e tempo', questo scritto introduce - attraverso il confronto con Kant - al cuore della riflessione heideggeriana. In appendice il testo del celebre dibattito svoltosi nel 1929 fra Heidegger e Cassirer.

    Roma

    Oggi, 17:02

    14 €

  • Franco Rella - La responsabilità del pensiero

    Franco Rella - La responsabilità del pensiero

    La responsabilità del pensiero. Il nichilismo e i soggetti Garzanti, 2009 - 246 pagg rilegato. Come nuovo Un nuovo nichilismo predica da tempo l'annientamento del senso e il superamento del "soggetto" quale attore di diritti e di doveri. È un atteggiamento che porta alla destituzione di ogni responsabilità del pensiero nei confronti del presente e dei conflitti che lo attraversano, lasciando così campo libero al dominio delle tecnoscienze. "La responsabilità del pensiero" si confronta a viso aperto con questo filone, che trova i suoi alfieri in Blanchot, Foucault e Deleuze. Franco Rella conduce una serrata analisi e una puntuale critica della loro opera, anche in polemica con alcuni degli esiti che ha avuto nella politica e nella filosofia italiane. Per trovare un antidoto, Rella rivisita le radici del nichilismo moderno, fino a Bataille e ancor più indietro, a Nietzsche. Recupera la passione e la responsabilità del pensiero nei confronti del presente per ridare parola alle contraddizioni che lo lacerano e ritrovare il valore della "persona"; da una parte, spingendo il pensiero filosofico a riarticolare un'esperienza umana divenuta incomunicabile, rivalutando le forme della narrazione, della poesia, dell'arte; dall'altra, rifiutando questo "disastro del senso" che porta ad arrendersi al terrorismo del reale. Per ritrovare la libertà delle nostre scelte, anche quelle politiche.

    Prenestino / Casilino

    Oggi, 17:02

    10 €

  • Flower

    Flower

    Elizabeth Craft, Shea Olsen (cod. I_1096448)

    Torino

    Oggi, 17:02

    3 €

  • Marci, sporchi e imbecilli. attraverso la rivolta

    Marci, sporchi e imbecilli. attraverso la rivolta

    Stewart Home (cod. I_1096446)

    Torino

    Oggi, 17:02

    2 €

  • John Cheever - Ballata

    John Cheever - Ballata

    Fandango 2001, 150 p. NUOVO Ballata è un mosaico di fotogrammi, eloquenti istantanee disincantate, di una borghesia americana ritratta senza fronzoli o sogni da rivendicare. Ballata è un intreccio di storie annodate a se stesse ed esistenze che a un superficiale sguardo esterno potrebbero sembrare normali. E Cheever scava in questa normalità con la sua delicata e pulsante passione, ne coglie le contraddizioni, le speranze, le inquietudini, il malessere. Cosa ci rimane? Un retrogusto amaro di solitudine e alienazione, un instancabile gioco di proiezioni che ci ritrae protagonisti nella storia, nella nostra storia. Con gli otto racconti di Ballata, tratti dalla raccolta che nel 1978 valse al loro autore il Premio Pulitzer, continua l'iniziativa della Fandango Libri di rilancio del grande scrittore americano John Cheever.

    Roma

    Oggi, 17:02

    10 €

Link sponsorizzati
 

Ricerche Salvate

Per salvare o visualizzare le tue Ricerche devi accedere all'area I MIEI ANNUNCI.

Se non sei ancora registrato, puoi farlo ora - è facile e veloce:

Accedi Registrati

I Preferiti

Per salvare o visualizzare i tuoi Preferiti devi accedere all'area I MIEI ANNUNCI.

Se non sei ancora registrato, puoi farlo ora - è facile e veloce: