20 Annunci

Offerte in Arte e Antiquariato a Melfi

Link sponsorizzati

  • Antico quadro in legno meccato con stampa egiziana 77,5x62,5cm

    Antico quadro in legno meccato con stampa egiziana 77,5x62,5cm

    Antico quadro in legno meccato con stampa egiziana altezza 62,5cm lunghezza 77,5cm prof. 5,5cm

    Melfi

    13 gennaio, 20:06

    70 €

  • Antica unità di misura mezzetto in legno e ferro

    Antica unità di misura mezzetto in legno e ferro

    Antica unità di misura mezzetto in legno e ferro altezza 32cm diametro 35cm “Mezzetto”: unità di misura antecedente al 1885. Il mezzetto era un cilindro a doghe di legno che conteneva, rasato, 21,5 Kg. di cariossidi di grano o di olive. Il peso dell’orzo e dell’avena, messi nel medesimo strumento di misurazione dei volumi, si aggirava sui 19 chilogrammi. Pertanto per ottenere un quintale di grano erano necessari, all’incirca, cinque mezzetti. Per un tomolo di terreno, corrispondente ad 8575 mq. di superficie, erano necessari quattro tomoli (il tomolo era doppio di un mezzetto) di grano, da seminare a spaglio. All’atto della trebbiatura, che si praticava sull’aia, i contadini, pertanto, sulla base della superficie di terreno che intendevano coltivare a grano o ad altro tipo di cereale, attraverso l’impiego del mezzetto, calcolavano la quantità di semi che dovevano conservare per l’autunno. Con l’avvento della stadera e, successivamente della basculla, tale sistema di misura dei volumi fu abbandonato. Il mezzetto corrispondeva alla metà del tomolo (4287 metri quadrati).Otto stoppelli di terreno formavano un tomolo. Uno stoppello era pari a 1072 metri quadrati di terreno. La nascita e lo sviluppo del commercio dei beni spinsero gli uomini a preparare svariate unita di misura, in base al tipo e allo stato fisico d’ogni sostanza. Spesso le unità di misura erano locali e servivano per quantificare lunghezze, aree, volumi, intervalli di tempo e pesi. Naturalmente, tutti gli strumenti di una comunità umana erano imprecisi e non corrispondenti con quelli d’altre comunità con cui si tenevano gli scambi commerciali. Solo dopo il 1885, le comunità nazionali e internazionali, disposero d’unificate unità di misura che, ancora oggi, sono d’uso comune. eseguito trattamento antitarlo e stuccatura dei fori

    Melfi

    13 gennaio, 20:00

    70 €

  • Tabernacolo da incasso in metallo dorato

    Tabernacolo da incasso in metallo dorato

    Tabernacolo da incasso in metallo dorato con cornicette a palmette altezza 31,5cm larghezza 20,5cm prof. 20,5cm da segnalare alcuni punti di saldatura di ossidazione e la presenza di graffi Il tabernacolo il luogo della chiesa che custodisce la pisside contenente l'Eucarestia. Questo fa del tabernacoloil cuore e il fulcro pulsante di ogni chiesa, il riferimento di coloro i quali si recano a pregare e adorare il corpo di Cristo anche al di fuori delle celebrazioni. Il termine tabernacolo deriva dal latino tabernaculum, diminutivo di taberna. Il suo significato dunque dimora,la casa di Dio presso gli uomini. Questo giustifica la sua centralità nei secoli. Esso non solo voleva richiamare la presenza di Dio, ma anche dimostrare come essa fosse vicina, sotto gli occhi dei fedeli, adiacente alla loro quotidianita'. Il Tabernacolo da mensa nasce dalla tradizione dei primi cristiani di custodire il pane benedetto nella propria casa, per poterlo adorare in ogni momento, per farne una presenza costante nella vita di tutti i giorni. In passato era situato al centro stesso de lpresbiterio, sopra l'altare maggiore, o comunque in una posizione centrale, dove i fedeli potevano averlo costantemente in vista. In tempi pi recenti sembra aver perduto questa posizione preminente: spesso situato su una colonnina un podefilata, o addirittura al di fuori del presbiterio, in una cappella o altare laterale. Questo non deve tuttavia ingannare circa il valore effettivo che il tabernacolo mantiene per i fedeli a livello simbolico. Se allontanarlo dall'altare pu sembrare da un lato un affievolire l'espressione simbolica del Mistero del Sacrificio, in realtà consente ai fedeli di trovare, nella contemplazione più intima e privata del tabernacolo, un percorso interiore più profondo e raccolto. La scelta della posizione del tabernacolo da mensa non ne pregiudica quindi il valore. Esso rimane un oggetto d'importanza fondamentale per l'adorazione dei fedeli e all'interno di ogni chiesa, il simbolo stesso della presenza di Dio e del rinnovarsi del suo sacrificio d'amore.

    Melfi

    13 gennaio, 19:58

    70 €

  • Antico mezzetto staio in legno e ferro h.38 diametro 35cm

    Antico mezzetto staio in legno e ferro h.38 diametro 35cm

    Antico mezzetto staio in legno e ferro altezza 38cm diametro 35cm “Mezzetto”: unità di misura antecedente al 1885. Il mezzetto era un cilindro a doghe di legno che conteneva, rasato, 21,5 Kg. di cariossidi di grano o di olive. Il peso dell’orzo e dell’avena, messi nel medesimo strumento di misurazione dei volumi, si aggirava sui 19 chilogrammi. Pertanto per ottenere un quintale di grano erano necessari, all’incirca, cinque mezzetti. Per un tomolo di terreno, corrispondente ad 8575 mq. di superficie, erano necessari quattro tomoli (il tomolo era doppio di un mezzetto) di grano, da seminare a spaglio. All’atto della trebbiatura, che si praticava sull’aia, i contadini, pertanto, sulla base della superficie di terreno che intendevano coltivare a grano o ad altro tipo di cereale, attraverso l’impiego del mezzetto, calcolavano la quantità di semi che dovevano conservare per l’autunno. Con l’avvento della stadera e, successivamente della basculla, tale sistema di misura dei volumi fu abbandonato. Il mezzetto corrispondeva alla metà del tomolo (4287 metri quadrati).Otto stoppelli di terreno formavano un tomolo. Uno stoppello era pari a 1072 metri quadrati di terreno. La nascita e lo sviluppo del commercio dei beni spinsero gli uomini a preparare svariate unita di misura, in base al tipo e allo stato fisico d’ogni sostanza. Spesso le unità di misura erano locali e servivano per quantificare lunghezze, aree, volumi, intervalli di tempo e pesi. Naturalmente, tutti gli strumenti di una comunità umana erano imprecisi e non corrispondenti con quelli d’altre comunità con cui si tenevano gli scambi commerciali. Solo dopo il 1885, le comunità nazionali e internazionali, disposero d’unificare unità di misura che, ancora oggi, sono d’uso comune.

    Melfi

    13 gennaio, 19:54

    80 €

  • Antico raro particolare e introvabile ferro da stiro a camino

    Antico raro particolare e introvabile ferro da stiro a camino

    Antico Ferro da stiro a carbone, nella forma detta "a camino" in ghisa, con manico di legno Originale dell'800 restaurato Peso 2870gr altezza 21,5cm lunghezza 17cm larghezza 10,5cm nella cavità interna veniva alloggiato il carbone incandescente e veniva alimentato con ossigeno per continuare a bruciare attraverso un soffietto un portentoso esempio di metallurgia e artigianato, forgiato e decorato interamente a mano, munito di chiave di sicurezza n.b. è privo della valvola ( posta nella parte posteriore del ferro da stiro) che serviva a favorire l’ingresso dell’ossigeno Gli esemplari ritrovati dei primi ferri da stiro veri e propri risalgono XII secolo provenienti dal nord europa. Questi sono in ferro battuto forgiato a forma di barca per meglio penetrare tra le pieghe dei tessuti. Appartengono alla tipologia dei ferri definiti a lastra . erano realizzati a mano in unico blocco di ferro, ma presentavano alcuni inconvenienti. L'introduzione dell'uso della ghisa ne facilitò la produzione e abbassò anche i costi di produzione. Si aggiunse inoltre un manico di legno sorretto da due montanti a difesa del calore. I ferri venivano messi a scaldare sulla brace del focolare o sul ripiano della cucina a legna. Quando il ferro era bello caldo veniva preso per il manico con uno straccio per non bruciarsi. Una volta la temperatura massima che poteva raggiungere un ferro era sui 100-150°C, ma solo per un periodo limitato, in quanto nell'ambiente domestico, spesso freddo, il calore di disperdeva con facilità e non era repentinamente rigenerato da una fonte continua come l'elettricità. Nel frattempo il ferro da stiro diventa a cassetta. Inizialmente con sponda rilevata intorno da potervi mettere carboni accesi, per conservare il ferro sempre caldo, successivamente furono muniti di coperchi e cerniere. Arrivarono ulteriori innovazioni quali i ferri da stiro a camino per la fuoriuscita delle esalazioni e piccoli mantici lato opposto per riattizzare i carboni ed aumentarne di conseguenza il calore, erano ricchi di decorazioni tali da essere spesso oggetto di dono di nozze.

    Melfi

    13 gennaio, 19:49

    90 €

  • Bassorilievi in bronzo fonderia artistica carrano

    Bassorilievi in bronzo fonderia artistica carrano

    Bassorilievi in bronzo peso circa 3kg cadauno 58x16cm fonderia artistica carrano peso 3140gr cadauno fonderia artistica carrano napoli altezza 58cm larghezza 16cm due pannelli disponibili, il prezzo si riferisce al singolo pezzo

    Melfi

    13 gennaio, 19:47

    90 €

  • Meccanismo bilancia del 1876 con romano in ottone del 1839

    Meccanismo bilancia del 1876 con romano in ottone del 1839

    Meccanismo del 1876 con romano in ottone del 1839 di una bilancia bascula antica

    Melfi

    13 gennaio, 19:44

    100 €

  • Poggiapiedi luigi filippo tardo 800 inginocchiatoio pouf

    Poggiapiedi luigi filippo tardo 800 inginocchiatoio pouf

    Antica coppia di poggiapiedi sgabelli inginocchiatoio scannetti sgabelli pouf altezza 15cm prof. 36,5cm larghezza 37cm Pouf è un termine di origine francese utilizzato per indicare un componente da salotto destinato alla seduta o ad appoggiare i piedi o le gambe Il pouf è da sempre un elemento d’arredo multiforme e funzionale, non è più solo utile per sedersi o riposare le gambe! E’ diventato un complemento d’arredo contemporaneo, usato anche come piano d’appoggio nella zona living. La leggenda narra che il buffo nome del pouf derivi da una spericolata acconciatura della regina Maria Antonietta di Francia, correva l’anno 1774 quando il suo parrucchiere inventò una“costruzione” alta il doppio della testa della sovrana composta da un telaio metallico e cuscini imbottiti ricoperti con capelli e impreziositi da gioielli,fiori, frutta, piume. E se la moda di queste bizzarre pettinature terminò con la decapitazione della regina, il pouf ha continuato nei secoli a essere presente nelle case sino a diventare oggi un vero e proprio elemento d’arredo. Un ruolo preciso lo sgabello lo acquistò alla corte di Luigi XIV di Francia: l'unica possibilità di sedersi, davanti al re e alla regina, era quella di avere il privilegio di uno sgabello,appositamente portato in loco da un domestico. Le duchesse avevano questo privilegio. Si presentano in ottimo stato per quanto concerne la parte lignea mentre la tappezzeria per quanto integra come si evince dalla foto su un poggiapiedi in particolare è un po' sbiadita risalgono al tardo ottocento stile luigi filippo

    Melfi

    13 gennaio, 19:42

    100 €

  • Maestosa lampada a cherosene cesellata stemmi figure mitologiche

    Maestosa lampada a cherosene cesellata stemmi figure mitologiche

    Maestosa lampada vittoriana a cherosene riccamente cesellata con stemmi figure mitologiche serbatoio bruciatore made in us of america altezza 20cm, diametro base 12,5cm, peso 550gr lume altezza 52,5cm, diametro apertura 16,5cm, peso 2840gr

    Melfi

    13 gennaio, 17:57

    100 €

  • Antico trapano a volano funzionante h.69cm

    Antico trapano a volano funzionante h.69cm

    Antico trapano a volano funzionante altezza 69cm lunghezza 38cm

    Melfi

    13 gennaio, 17:48

    150 €

  • Imponente Lampadario in ferro battuto ad 8 luci

    Imponente Lampadario in ferro battuto ad 8 luci

    Imponente Lampadario in ferro battuto ad 8 luci 8coppe di cui una rotta peso do ohni coppa 537gr, altezza 8cm, diametro 16cm diametro portalampada 11cm attacco e14 altezza solo lampadario 83cm altezza complessiva 130cm larghezza massima 80cm

    Melfi

    13 gennaio, 17:45

    180 €

  • Antica macchina da cucire singer 1889 da calzolaio

    Antica macchina da cucire singer 1889 da calzolaio

    Antica macchina da cucire singer 1889 da calzolaio numero matricola 9424285 altezza 40cm lunghezza 53cm the singer mfc cony trade mark la macchina non è completa, potrebbero mancare dei pezzi, manca la base, non garantisco il funzionamento, viene venduta pertanto con la formula del visto e piaciuto, ideale per esposizioni o come pezzi di ricambio o per restauro

    Melfi

    13 gennaio, 17:42

    250 €

  • Chiave gotica dell'800 commissionata da nobile famiglia h.49,5cm

    Chiave gotica dell'800 commissionata da nobile famiglia h.49,5cm

    Chiave dell'800 originale forgiata a mano commissionata da nobile famiglia h.49,5cm peso 8760gr larghezza massima 37,5cm

    Melfi

    13 gennaio, 17:39

    250 €

  • Inner Pain

    Inner Pain

    Titolo:Inner Pain Categoria:Scultura Tecnica:pasta di legno Dimensioni:21x12x21 Opera esposta al Fisad, Festival internazionale delle scuole d''Arte e design 2015, Torino. e a Paratissima 11, Torino. Pubblicata nella piattaforma Eppela- Giovani artisti per giovani collezionisti.. Prezzo:300 euro L''opera è stata caricata da viveredarte.it

    Melfi

    13 novembre, 09:06

    300 €

  • Respiro

    Respiro

    Titolo:Respiro Categoria:Grafica e Disegno Tecnica:matita su carta ritratto a matita- tecnica fotografica. Prezzo:250 euro L''opera è stata caricata da viveredarte.it

    Melfi

    13 novembre, 09:03

    250 €

  • Melfi tra realtà e fantasia

    Melfi tra realtà e fantasia

    Titolo:Melfi tra realtà e fantasia Categoria:Pittura Tecnica:Acrilico e oro 22 K.t Dimensioni:80x60x4 Ho rappresentato una Melfi con simbologie fiabesche. Prezzo:800 euro L''opera è stata caricata da viveredarte.it

    Melfi

    9 novembre, 09:37

    800 €

  • Souffle

    Souffle

    Titolo:souffle Categoria:Pittura Tecnica:acrilico su tela Dimensioni:40x40x2 opera appartenente alla serie Addio. Prezzo:400 euro L''opera è stata caricata da viveredarte.it

    Melfi

    8 novembre, 09:04

    400 €

  • Ti aspetto

    Ti aspetto

    Titolo:ti aspetto Categoria:Pittura Tecnica:acrilico su tela Dimensioni:40x40x1 opera appartenente alla serie Addio. Prezzo:400 euro L''opera è stata caricata da viveredarte.it

    Melfi

    8 novembre, 09:04

    400 €

  • Forza

    Forza

    Titolo:forza Categoria:Pittura Tecnica:acrilicu su tela Dimensioni:70x100x2 opera app, alla serie Eros. Prezzo:300 euro L''opera è stata caricata da viveredarte.it

    Melfi

    8 novembre, 09:04

    300 €

  • Riposo silenzioso- serie addio

    Riposo silenzioso- serie addio

    Titolo:RIPOSO SILENZIOSO- Serie Addio Categoria:Pittura Tecnica:Acrilico su tela Dimensioni:40x40x2 opera appartenente alla serie "Addio" 40x 40 cm. Prezzo:300 euro L''opera è stata caricata da viveredarte.it

    Melfi

    31 ottobre, 09:40

    300 €

Link sponsorizzati
 

Ricerche Salvate

Per salvare o visualizzare le tue Ricerche devi accedere all'area I MIEI ANNUNCI.

Se non sei ancora registrato, puoi farlo ora - è facile e veloce:

I Preferiti

Per salvare o visualizzare i tuoi Preferiti devi accedere all'area I MIEI ANNUNCI.

Se non sei ancora registrato, puoi farlo ora - è facile e veloce: