Suzuki Baleno è stata venduta su vari mercati anche con la denominazione Suzuki Esteem e prodotta, oltre che venduta, in India come Maruti Baleno. La berlina proposta anche in versione station wagon dalla casa automobilistica giapponese Suzuki è vissuta dal 1995 al 2007. Si tratta di una vettura disponibile sia a 3 che a 4 porte, nonché nella versione station wagon a 5 porte. Nel 1998 è stata sottoposta al crash test dell'Euro NCAP totalizzando il punteggio di solo 1 stella e mezza, dovuto anche al fatto che l'auto non era munita di airbag. Sui mercati europei è stata sostituita nel 2001 dalla Suzuki Liana proseguendo però la produzione sui mercati asiatici fino al 2007. Con Baleno, Suzuki si è posta l'obiettivo di entrare con decisione nel segmento C, per diventare competitivo rispetto ad altre vetture europee come la Golf o l'Astra. Costruita sullo stesso pianale della Swift, ma con passo allungato, nel 1996 alla gamma viene aggiunta la versione station wagon. La Baleno è stata ritirata dal mercato nel 2002, per essere sostituita dalla Suzuki Liana. La Sukuzi è un'azienda giapponese, fondata nel 1909 che produce moto, automobili e motori marini con sede ad Hamamatsu. Attualmente è controllata al 19,9% dalla tedesca Volkswagen. La produzione di autovetture è iniziata poco prima dello scoppio della seconda guerra mondiale, dopo che per trent'anni l'azienda si era dedicata soprattutto alla costruzione di macchinari per l'industria. Ha subìto una naturale interruzione durante il conflitto e riprese con successo solo nel 1955 con la produzione della Suzuki Suzulight.

Data
Prezzo Ordina per:
Link sponsorizzati

Link sponsorizzati