Quando la nostra auto presenta un minuscolo graffio sulla carrozzeria disperiamo ma quando sono le auto dei protagonisti dei blockbuster hollywoodiani a schiantarsi e a sgommare sul set dei film, rimaniamo incollati allo schermo. Fra polizieschi di ieri e di oggi, ecco gli inseguimenti a quattroruote più adrenalinici di sempre.

Prendiamo la saga di Mission Impossibile: ricordi un solo episodio della serie in cui Tom Cruise, nei panni dell’agente segreto Ethan Hunt, non abbia speronato l’auto di qualche cattivo? Fra una scarica di pallottole qua e uno scontro corpo a corpo là, l’inseguimento meglio riuscito è quello che ha animato l’ultimo episodio, Mission: Impossible - Protocollo Fantasma: qui il protagonista ha saputo tenere testa ai malavitosi nel bel mezzo di una tempesta di sabbia a Dubai, complice la potente Bmw i8 di cui era alla guida. Bmw anche per il protagonista di Transporter, un modello Serie 7 questa volta. A fare concorrenza alla tedesca rombante c’è l’Aston Martin di James Bond: indimenticabile nella pellicola Quantum of Solace l’inseguimento girato tra le cave di marmo di Massa Carrara. C’è chi, invece, si accontenta di un’auto più piccola, una Mini Cooper per la precisione, per destreggiarsi meglio fra inversioni di marcia improvvisate e gincane nel traffico: sono i protagonisti di The Italian Job, film del 2003 remake dell’originale del 1969.

Fra gli inseguimenti mozzafiato del cinema non si può dimenticare quello del film Bullit che ha da sfondo le strade tutte sali e scendi di San Francisco: se vedi una Ford Mustang e una Dodge Charger sfrecciare a folle velocità, meglio stare alla larga. Dagli Stati Uniti ad un paesino della campagna francese, corsa al cardiopalma per una Audi S8 e una Citroën XM sul set di Ronin, film del 1993 con Robert De Niro e Jean Reno. Non è da meno la Bluesmobile guidata dai fratelli detective nel film The Blues Brothers, una Dodge Monaco berlina del 1974 modificata e ricca di optional all’ultimo grido. Un po’ diversa la storia che fa da trama a Vanishing Point, remake del celebre film Punto Zero del 1971: qui non c’è nessun traffico illegale a spingere il protagonista a viaggiare dal Colorado a San Francisco a gran velocità ignorando i posti di blocco della polizia, piuttosto una faccenda personale. Così la sua Dodge Challenger del 1970 diventa l’obiettivo delle forze dell’ordine in un adrenalinico inseguimento all’ultima sgommata.

E ancora, perché non scegliere la sportiva per eccellenza per fuggire ad un inseguimento? I cattivi ragazzi di Bad Boys II hanno puntato su una Ferrari 550 Maranello. Infine, indimenticabili i bolidi di Fast & Furious, fra una Honda Civic rombante, una Toyota Supra e una Mazda RX7 modificata.
07 Ottobre 2013

I migliori inseguimenti d'auto nei film

Fra sgommate e motori rombanti, ecco le quattroruote protagoniste sul grande schermo di inseguimenti mozzafiato

I migliori inseguimenti d'auto nei film
Credits: Flickr/Thibault Le Mer

Data Prezzo Ordina per:
Link sponsorizzati
Vedi più annunci >