Bilocale viale dei Caduti, Castel Mella

Prossimo annuncio

Bilocale viale dei Caduti, Castel Mella

92.000 €
41 Visite

CASTEL MELLA: in recente ristrutturazione rifinitissimo bilocale a piano terra in una corte interna. L'abitazione è arricchita da volte in pietra originarie della struttura storica. AMPIO soggiorno con zona cottura dotato di porte finestre dalle quali si accede al portico esclusivo. La zona notte è separata da un comodo disimpegno che collega il bagno con doccia e la MAESTOSA camera matrimoniale affacciata sulla corte. L'appartamento dispone in oltre di un comodo posto auto. Il prezzo dell'immobile è COMPRENSIVO DI ARREDAMENTO di design. Castel Mella (Castel Nöf Mèla in dialetto bresciano) è un comune italiano di 11 040 abitanti della provincia di Brescia, in Lombardia. Ã^ situato nella pianura immediatamente a sud-ovest del capoluogo. Ebbe la denominazione di Castelnuovo fino al 1864, quando con regio decreto 8 maggio 1864, n. 1795, fu sostituita dall'attuale al fine di evitare confusione con altri comuni del nuovo Regno d'Italia. Durante il Regno Lombardo-Veneto fu chiamato Castelnuovo con Colorno e Onzato. Nel territorio furono trovate alcune tombe di origine barbarica che hanno permesso il ricupero di alcuni reperti. Nel 1187, la repubblica comunale di Brescia acquistò le terre e i vassalli che i conti Lomello possedevano nella zona. La presenza di un comune risulta attestata nell'Estimo Visconteo del 1385 in quanto risulta elencato fra i comuni appartenenti alla quadra di Capriano e Mairano[5]. Nel 1438, presso il castello risulta accampato il Gattamelata durante le lotte fra i Visconti e la repubblica di Venezia per il controllo del territorio bresciano[4]. Sotto il controllo della Serenissima, il comune risulta regolarmente appartenere alla quadra di Mairano: viene citato da un documento del 1493 come "Onsado con Castelnuovo, Colorne e la Fornace", mentre nella descrizione generale del 1764 è riportato come "Castelnovo e Colorne"[5]. La presenza del castello viene ricordata per l'ultima volta da un assedio che subì nel biennio 1571-72[4]. Nel 1701, durante la guerra di successione spagnola, il comune fu devastato dagli eserciti di Austria, Francia e Spagna e gli abitanti fuggirono in città[4]. A seguito dell'occupazione del territorio bresciano da parte della francese Armata d'Italia (1796) e con l'insediamento della repubblica bresciana (marzo 1797), il comune, riportato come Castelnovo di Pallade, venne inserito nel cantone di Garza occidentale[5]. Indicata come Castelnuovo con Colorne e Onzato, la municipalità seguì le vicende dei territori occupati dalle forze napoleoniche[6]: entrò a far parte del distretto del Garza occidentale del Dipartimento del Mella della repubblica Cisalpina nel maggio 1798; nel maggio 1801, fu inserito nel distretto I di Brescia, sempre del Dipartimento del Mella; nel giugno 1805, con il riassetto amministrativo del napoleonico regno d'Italia, fu associato al cantone I di Brescia del distretto I, avente medesimo capoluogo, del dipartimento del Mella. Nel 1810, il comune fu soppresso e Il territorio

 

Chiama l'utente

Invia un'email all'utente

Segui il venditore

Per seguire il venditore devi accedere all'area I MIEI ANNUNCI.

Se non sei ancora registrato, puoi farlo ora - è facile e veloce:

Accedi Registrati

Segnala abuso

Indicaci il motivo per cui vuoi segnalare questo annuncio:

Grazie della segnalazione!
Errore! Non siamo riusciti ad inviare la segnalazione
Chiudi

Elimina annuncio

Confermando con il pulsante "Prosegui" il tuo annuncio verrà eliminato e non sarà più visibile sul sito

Prosegui Annulla

Ricerche Salvate

Per salvare o visualizzare le tue Ricerche devi accedere all'area I MIEI ANNUNCI.

Se non sei ancora registrato, puoi farlo ora - è facile e veloce:

Accedi Registrati

I Preferiti

Per salvare o visualizzare i tuoi Preferiti devi accedere all'area I MIEI ANNUNCI.

Se non sei ancora registrato, puoi farlo ora - è facile e veloce: